×

Decreto Rilancio, nell’emendamento Pd-5S un aumento delle bollette

Condividi su Facebook

Un emendamento Pd-5S al Decreto Rilancio prevede un aumento delle bollette per finanziare chi non ce la fa. Il Codacons replica: "Tassa occulta".

Un emendamento al dl Rilancio prevede l'aumento delle bollette

È trascorso meno di un mese dalla presentazione del Decreto Rilancio, ma non mancano le critiche, perché un emendamento – presentato dal Partito Democratico e dal MoVimento 5 Stelle – prevederebbe un aumento nelle bollette di luce e gas. Il Codacons ha annunciato che sarà sul piede di guerra se la proposta dovesse passare.

Decreto Rilancio: un emendamento per l’aumento nelle bollette

Nello specifico, la proposta è a firma di Fausto Raciti (Partito Democratico) e Teresa Manzo (MoVimento 5 Stelle). I due deputati propongono un aumento dei costi di gas e luce per aiutare chi ha “avuto problemi di reddito ed è in difficoltà con il pagamento delle bollette“.

Secondo Raciti e Manzo, un aumento degli “oneri di sistema” servirebbe a pagare le bollette di chi non ce la fa attraverso una detrazione da applicare sull’imposta dei redditi delle persone fisiche (Irpef). Nel 2021, se i cittadini dovessero farne richiesta, otterrebbero uno sconto. Nel caso di oneri rimanenti, l’emendamento prevede il gettito inutilizzato rimanga nelle casse pubbliche.

Codacons: “Emendamento truffa alla collettività”

Dura la reazione del Codacons, che ha definito l’emendamento una “truffa alla collettività” perché “scarica sui consumatori il compito spettante allo Stato di sostenere i nuclei più bisognosi“. Secondo il Codacons, inoltre, i consumatori si troverebbero “inconsapevolmente” a pagare bollette più care: una vera e propria “tassa occulta“. Per Marco Vignola, responsabile del settore energia dell’Unione Nazionale Consumatori, si tratta di un emendamento “vergognoso“: “Come fatto per i concerti, le palestre e i pacchetti turistici, ancora una volta i soldi vengono chiesti ai consumatori, chiedendo loro di svolgere il ruolo pubblico di sovvenzionare e finanziare chi è in difficoltà” ha spiegato.

Il Codacons chiede che l’emendamento sia ritirato e “la sospensione fino alla fine dell’anno degli oneri generali di sistema e delle componenti Terna sulle bollette di luce e gas“.

Marco Grieco, lucano classe 1987, è giornalista. Archeologo di formazione, è cresciuto a pane e giornalismo. Ha conseguito un master in giornalismo alla Eidos Communication di Roma e uno in comunicazione culturale alla Business School del Sole 24ORE. Collabora con TPI, L'Osservatore Romano e The Vision. Si occupa di inchieste sociali e politica estera, ma non disdegna la cultura e i temi pop. Curioso, ha un podcast di approfondimento giornalistico, Point of News, dove ama dare occhi e voce alle notizie nel mondo. Collabora con Notizie.it.


Contatti:
1 Commento
più vecchi
più recenti
Inline Feedbacks
View all comments
ore 14.30 fm 501 in cincilla e ingiuria con cell
8 Giugno 2020 16:39

dalle 14.00 alle 15.00 la corruzione si paga


Contatti:
Marco Grieco

Marco Grieco, lucano classe 1987, è giornalista. Archeologo di formazione, è cresciuto a pane e giornalismo. Ha conseguito un master in giornalismo alla Eidos Communication di Roma e uno in comunicazione culturale alla Business School del Sole 24ORE. Collabora con TPI, L'Osservatore Romano e The Vision. Si occupa di inchieste sociali e politica estera, ma non disdegna la cultura e i temi pop. Curioso, ha un podcast di approfondimento giornalistico, Point of News, dove ama dare occhi e voce alle notizie nel mondo. Collabora con Notizie.it.

Leggi anche

Entire Digital Publishing - Learn to read again.