×

Bonus in arrivo, cosa sono e come ottenerli

Condividi su Facebook

Bonus in arrivo per incentivare la connettività e la mobilità delle famiglie italiane nel periodo del Coronavirus

Bonus in arrivo- salvadanaio a forma di maialino

Nelle prossime settimane sono in arrivo una serie di bonus destinati alle famiglie italiane, con modalità diverse a seconda dei casi. Ci occuperemo in seguito delle misure in questione, analizzando nel dettaglio, caso per caso, tutti i requisiti per ottenere gli eventuali sconti e le modalità delle varie procedure.

Per ora elencheremo soltanto le  novità in arrivo, anticipandone le caratteristiche principali.

Bonus in arrivo

Non solo il superbonus al 110% dunque. Nei prossimi giorni sono in arrivo anche i bonus per l’acquisto di pc e tablet, biciclette e monopattini elettrici. Lo sconto è ovviamente indirizzato a facilitare la digitalizzazione di tutte le famiglie in un periodo in cui non solo lo smarworking, ma anche la didattica a distanza sono entrati di prepotenza nella loro quotidianità.

Bonus fino a 500 euro per web, tablet e pc 

Non entrando nel dettaglio di tutti i requisiti e le modalità per ottenere il bonus, è importante chiarire subito che il voucher – del valore massimo di 500 euro –  utilizzabile come sconto sul canone Internet e per la fornitura di personal computer o tablet – è destinato ale famiglie con Isee fino a 20.000 euro. Inoltre, sarà riconosciuto un solo contributo per ciascun nucleo famigliare presente nell’unità abitativa.

Per ottenerlo, oltre a certificare il proprio reddito, occorrerà sottoscrivere un contratto di durata minima di un anno con un operatore accreditato presso Infratel Italia.  Tutti gli operatori accreditati e le informazion saranno pubblicate sui siti www.infratelitalia.it e bandaultralarga.italia.it.

Come spiega altroconsumo.it,  si deve contattare direttamente l’operatore telefonico per presentare la richiesta di ottenimento del voucher (attraverso un’autocertificazione sul valore dell’Isee familiare  -che ricordiamo deve essere inferiore a 20.000 euro- accompagnata dalla  copia della cartà d’identità).

Bonus bici

Anche il bonus bici è legato ovviamente ai cambiamenti determinati dal Covid-19 nel nostro paese e dall’esigenza di incentivare il più possibile forme di spostamento in grado di decongestionare i mezzi pubblici rispettando i requisiti della sostenibilità.

Per il bonus è previsto un cosiddetto “click day” il 3 novembre. L’incentivo è  pari al 60% della spesa sostenuta e fino a 500 euro  per l’acquisto di bici (anche a pedalata assistita), veicoli nuovi o usati per la mobilità personale a propulsione prevalentemente elettrica (monopattini, hoverboard, segway) e servizi di mobilità condivisa a uso individuale esclusi quelli con auto.

Le richieste per l’incentivo saranno  saranno soddisfatte rispettando l’ordine di inserimento delle fatture nella piattaforma online. Non tutti possono richiederlo, ma solo i cittadini maggiorenni residenti nel capoluoghi di Regione, nelle Città metropolitane, nei capoluoghi di Provincia o nei Comuni con popolazione superiore a 50.000 abitanti.

A partire dal 3 novembre pertanto, per richiedere il buono mobilità o il rimborso per gli acquisti effettuati, i beneficiari potranno registrarsi sull’applicazione web dedicata al “Programma Sperimentale Buono Mobilità 2020”.

Classe 1971, nata a Roma, lavora come inviata e redattrice presso ArtsLife.


Contatti:
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Contatti:
Vera Monti

Classe 1971, nata a Roma, lavora come inviata e redattrice presso ArtsLife.

Leggi anche

Entire Digital Publishing - Learn to read again.