×

Coronavirus, Montezemolo: “Se non arrivano i fondi, Italo dovrà fermarsi”

Condividi su Facebook

“Se non arrivano i fondi promessi Italo dovrà fermarsi”. A dichiararlo il Presidente di NTV Luca Cordero di Montezemolo.

Coronavirus Montezemolo Italo dovrà fermarsi

Italo Treni è a rischio. Lo ha dichiarato il Presidente di NTV – Nuovo Trasporto Viaggiatori Luca Cordero di Montezemolo. In una recente intervista al Corriere della Sera, il Presidente di NTV ha espresso la sua preoccupazione per degli aiuti che sembrano tardare ad arrivare.

Si tratterebbe di un vero problema, perché se tali fondi non arrivano in tempi brevi Italo Treni potrebbe essere costretto ad interrompere il servizio. Montezemolo punta i fari sul Governo parlando del rischio che il Coronavirus possa diventare “il paravento per non affrontare di petto con urgenza problemi economico sociali del Paese”. Infine ha speso delle parole significative sulla scuola parlando di come la pandemia potrebbe aumentare il divario educativo già presente. 

Montezemolo: “Italo dovrà fermarsi”

“Il decreto rilancio prevedeva la creazione di un fondo di circa 1,2 miliardi a sostegno delle imprese di trasporti a mercato, cioè alta velocità e servizio merci, ma siamo a novembre e non è arrivato nulla”, a lanciare l’allarme è il Presidente di Nuovo Trasporto Viaggiatori Luca Cordero di Montezemolo. Si tratterebbe questo di un problema che rischia di mettere ancora di più il trasporto locale già fortemente in difficoltà. 

Ha poi parlato di soluzioni mancate, lavoro disperso della quale i treni ad alta velocità stanno pagando le conseguenze: “I treni ad alta velocità sembrano cliniche: puliti, posti seduti e quindi tracciabili, ricambio d’aria frequente.

Il ministro della Sanità il 14 luglio aveva stabilito che potessimo salire all’80% di capienza, poi un’incomprensibile marcia indietro, con la conseguenza che oggi sui treni ad alta velocità si viaggia al 50%, mentre sul trasporto locale all’80%”. Ha poi evidenziato come la presenza dei treni Italo potrebbero dare sollievo ad un trasporto pubblico congestionato: “Non si è rafforzato il trasporto locale, e i treni disponibili di Italo oggi potrebbero essere utili proprio per rafforzare la sicurezza, la qualità e ridurre l’affollamento dei regionali”. 

Il monito sulla scuola

Infine il Presidente di NTV Luca Cordero di Montezemolo ha parlato del problema della scuola. “La Pandemia – ha dichiarato – rischia di creare una catastrofe educativa, con bambini che potrebbero essere costretti a lasciare la scuola per la crisi, aumentando un divario educativo già allarmante”. Ha sottolineato che non è accettabile che solo il 28% della popolazione sia laureato e che il 62% abbia un diploma. “Bisogna intervenire in fretta”. 

Classe 1989, laureata in Lingue per il turismo e il commercio internazionale, gestisce il blog musicale "432 hertz" e collabora con diversi magazine.


Contatti:
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Contatti:
Valentina Mericio

Classe 1989, laureata in Lingue per il turismo e il commercio internazionale, gestisce il blog musicale "432 hertz" e collabora con diversi magazine.

Leggi anche

Contents.media