×

Curriculum vitae europeo: che cos’è e come si redige l’europass

Condividi su Facebook

Messo a punto dal CEDEFOP, il Centro Europeo per lo Sviluppo della Formazione Professionale, l'europass è il curriculum vitae europeo di oggi.

curriculum vitae europeo europass

Sono sempre di più le inserzioni di lavoro che, al giorno d’oggi, richiedono in maniera esplicita ai candidati di inviare il proprio curriculum in formato europeo. Esso, per altro, è necessario anche per numerosi concorsi pubblici: insomma, appare evidente che ci sono tante ragioni per conoscere da vicino questo modello di cv e imparare a scriverlo senza errori, compilandolo in tutte le sue parti senza dimenticare. Messo a punto dal CEDEFOP, il Centro Europeo per lo Sviluppo della Formazione Professionale, l’europass è il curriculum europeo di oggi, evoluzione del curriculum in formato europeo che era stato sviluppato negli anni Novanta con l’obiettivo di favorire la mobilità internazionale dei lavoratori.

Il curriculum europeo e il CEDEFOP

Il Centro Europeo per lo Sviluppo della Formazione Professionale è un’agenzia della Ue a cui è stato assegnato l’incarico di definire le politiche continentali nel campo della formazione professionale e dell’istruzione, promuovendo la loro attuazione. Ecco, quindi, che il CEDEFOP ha sviluppato questo modello di cv standardizzato, grazie a cui molti lavoratori hanno l’occasione di far vedere tutte le informazioni riguardanti le proprie conoscenze e le proprie abilità, presentate in modo ordinato e con la massima chiarezza possibile.

Come si compila l’europass

Fino a qualche tempo fa il modello del curriculum vitae europeo poteva essere scaricato da Internet, stampato su carta e poi compilato. Adesso non è più così, dal momento che tutta la procedura è digitalizzata, il che vuol dire che si può svolgere solo online. Ovviamente si può compilare l’europass da soli, senza che si sia costretti a richiedere l’aiuto di professionisti, visto che si tratta di un’operazione semplice e rapida. Prima di tutto occorre effettuare l’accesso al sito web di Europass: qui viene mostrato il modello del cv che può essere compilato tramite lo specifico editor online che viene messo a disposizione. Dopo che il documento è stato redatto, non rimane altro da fare che salvarlo e poi inviarlo ai datori di lavoro presso cui ci si vuole candidare.

Quanto costa compilare il cv europeo

Il curriculum vitae europeo è uno strumento gratuito, e la compilazione attraverso il sito di Europass non prevede costi né spese di alcun genere. Insomma, si tratta di un’opzione da cogliere al volo per scrivere un cv di successo che, una volta compilato, può essere salvato e conservato. Naturalmente, tutte le volte che ci sarà bisogno di aggiornarlo lo si potrà fare in modo rapido e facile.

Come si aggiorna il curriculum

È chiaro, infatti, che a mano a mano che si accumulano esperienze e che si migliorano le proprie abilità vale la pena di aggiornare l’europass. Sia che il file sia stato salvato in pdf sia che il file sia stato salvato in xml è possibile intervenire quando si vuole: è sufficiente importare il file all’interno dell’editor e poi modificare i vari dati. Terminato l’aggiornamento, è bene ricordarsi di salvare anche la versione nuova del curriculum. Come si vede, è facile apportare le diverse modifiche che si reputano necessarie, in modo da poter contare su un cv efficace, completo e ben curato.

Che cosa si scrive nel cv europeo

La principale regola da rispettare quando si compila il cv europeo, così come qualsiasi altro tipo di curriculum, è quella di scrivere unicamente informazioni vere. Inoltre, è fondamentale scegliere con cura la foto da allegare: è necessario optare per un’immagine professionale, meglio se a mezzo busto, in cui ci si mostri con un’espressione solare e sorridente. Da evitare sono i selfie e, in generale, le foto da social network. Un curriculum scritto male, o magari non aggiornato e con informazioni poco recenti, è destinato a suscitare una cattiva impressione in chi lo dovrà leggere e, soprattutto, valutare.

Un investimento per il futuro

Impiegare il proprio tempo per scrivere un curriculum vitae europeo curato in tutti i particolari è un vero e proprio investimento su sé stessi e sul proprio futuro: grazie a un cv redatto in maniera precisa sarà più semplice catturare l’attenzione dei recruiter che si occupano della selezione del personale per le aziende. In un contesto come quello attuale in cui il mondo del lavoro è altamente competitivo e pieno di insidie, per riuscire ad avere la meglio sugli altri candidati è indispensabile essere in grado di giocare le proprie carte nel migliore dei modi: il che vuol dire essere consapevoli delle strategie che conviene mettere in pratica per presentarsi come si deve.

Le competenze personali

Una delle sezioni del curriculum più importanti, quindi anche di un cv in formato europeo, è quella che riguarda le competenze personali. In questa parte occorre specificare, in primo luogo, di quali conoscenze linguistiche si è in possesso, segnalando per la conversazione, per la scrittura e per la comprensione qual è il proprio livello di abilità. Ma nella sezione delle competenze personali vanno indicate anche le conoscenze in ambito informatico e tutte le altre capacità che si pensa possano essere utili per il lavoro per cui ci si propone, da quelle artistiche a quelle comunicative.

Le altre sezioni

Più semplice, grazie alla procedura guidata che è alla base del modello preimpostato, compilare le altre sezioni. Ovviamente nelle informazioni personali devono essere inseriti i dati anagrafici, il proprio indirizzo di posta elettronica e il numero di telefono. La sezione dedicata a istruzione e formazione, invece, deve include le certificazioni e le attestazioni di cui si è in possesso, oltre alle notizie che riguardano la carriera scolastica. L’ordine cronologico da privilegiare per la compilazione è quello inverso: vuol dire che si deve partire dal più recente per poi andare indietro nel tempo. Lo stesso dicasi per l’indicazione delle esperienze di lavoro. A questo proposito, non è detto che sia sempre necessario elencarle tutte, soprattutto se si ha già una lunga carriera alle spalle: è meglio escludere quelle che si ritiene non c’entrino nulla con l’azienda a cui il cv sarà inviato. È chiaro, infatti, che sarebbe preferibile compilare per ogni candidatura un curriculum personalizzato in base alle richieste dell’offerta di lavoro.

La redazione è composta da giornalisti di strada, fotografi, videomaker, persone che vivono le proprie città e che credono nella forza dell'informazione dal basso, libera e indipendente. Fare informazione, per noi, non è solo un lavoro ma è amore per la verità.


Contatti:
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Contatti:
Redazione Notizie.it

La redazione è composta da giornalisti di strada, fotografi, videomaker, persone che vivono le proprie città e che credono nella forza dell'informazione dal basso, libera e indipendente. Fare informazione, per noi, non è solo un lavoro ma è amore per la verità.

Leggi anche

Contents.media
Ultima ora