×

Rimborsi cashback dal 1° marzo: non sono previsti per tutti

Condividi su Facebook

I rimborsi cashback dovrebbero essere effettuati entro il 1° marzo, ma non tutti gli interessati potrebbero ottenerlo.

Cashback

Probabilmente non tutti gli iscritti al programma Cashback riceveranno i rimborsi entro il 1° marzo. In tutto sono previsti oltre 222 milioni di rimborsi per 3,2 milioni di interessati. Tale è il bilancio dell’Extra Cashback di Natale. Per averlo servivano almeno dieci transizioni.

A superare tale soglia sono stati per la precisione 3.230.906 partecipanti. Costoro riceveranno rimborsi per una somma complessiva di 222.668.781 euro. Ci sono tuttavia due variabili che pongono dubbi sull’iniziativa: più della metà delle operazioni risultavano essere già coperte dal cashback tramite moneta elettronica e nel caso in cui i fondi resi disponibili dal governo non basteranno per la copertura delle esigenze, è prevista una riduzione proporzionale dei rimborsi.

Dallo scorso 1° gennaio è partito il primo dei tre semestri in cui il programma Cashback sarà articolata e la sua durata sarà fino al 30 giugno 2022.

Rimborsi cashback marzo: le somme

Sono in arrivo oltre 222 milioni di rimborsi per 3,2 milioni di soggetti. L’importo medio è di circa 69 euro a testa. Tale è il rimborso previsto dall’Extra Cashback di Natale. Tuttavia è probabile che il rimborso in questione non sarà fattibile per tutti gli iscritti al programma Cashback.

Intanto, dal Sole 24 ore fanno sapere come i fondi stanziati per l’inizio del progetto Extra Cashback di Natale non sarebbero insufficienti come molti temevano. Il cashback, per chi non lo sapesse, altri non è che l’operazione di rimborso sulle spese con bancomat, carte e app. Il programma è ufficialmente attivo dallo scorso 1° gennaio.

Partecipazioni al di sopra delle aspettative

Riguardo alle programma Cashback e al periodo sperimentale, fonti da Palazzo Chigi fanno sapere: “La partecipazione riscontrata ad oggi è stata al di sopra delle aspettative dal punto di vista dei numeri e dei dati di sintesi”.

Nato a Capua il 4 Agosto 1988, si è laureato in Filologia classica e moderna ed è iscritto all'Ordine dei giornalisti di Napoli. Collabora con diverse testate giornalistiche online, tra cui Blasting News e Scuolainforma.


Contatti:
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Contatti:
Marco Della Corte

Nato a Capua il 4 Agosto 1988, si è laureato in Filologia classica e moderna ed è iscritto all'Ordine dei giornalisti di Napoli. Collabora con diverse testate giornalistiche online, tra cui Blasting News e Scuolainforma.

Leggi anche

bitcoin cos'è e come funziona
Economia

Cos’è Bitcoin e come funziona

19 Gennaio 2021
Le criptovalute sono sicuramente un asset innovativo che sta portando notevoli cambiamenti sui mercati. Ma in cosa consiste esattamente Bitcoin?
Contents.media