Edward Norton: film elenco completo
Lifestyle

Edward Norton: film elenco completo

Edward Norton: in attesa di vederlo in “Collateral Beauty”, ripercorriamo la sua carriera cinematografica come attore, produttore e regista fino ad oggi!

Edward Norton è un attore, produttore cinematografico e regista statunitense. Sin da piccolo ha dimostrato di avere un grande amore per il teatro.

Si diploma alla Wilde Lake High School a Columbia, si laurea nell’Università di Yale in Storia e Cultura Orientale e per una buonissima conoscenza del giapponese si trasferisce in Giappone, ad Osaka, dove lavora per tre anni in una associazione di volontariato creata dal nonno materno, James Rouse, architetto e filantropo milionario, il quale fondò la Rouse Company.

Ha deciso, poi, per dedicarsi completamente alla sua carriera cinematografica di tornare a New York dove conosce il drammaturgo Edward Albee, che gli offre una parte nella produzione teatrale Fragments.

Bisogna fare una distinzione nella sua carriera cinematografica:

Come attore:

Nel 1996 tre film:

Il primo: “Schegge di paura” (Primal Fear), regia di Gregory Hoblit, dove interpreta il chierichetto balbuziente “Aaron Stampler”, grazie a questo film è stato nominato all’Oscar e ha vinto il Golden Globe come miglior attore non protagonista;

Il secondo: “Larry Flynt – Oltre lo scandalo (The People vs.

Larry Flynt), regia di Milos Forman, dove interpreta l’avvocato, Alan Isaacman, ed amico del personaggio principale (Larry) occupandosi di difenderlo durante i vari processi;

Il terzo: “Tutti dicono I Love You (Everyone Says I Love You), regia di Woody Allen, dove interpreta Holden;

Nel 1998 due film:

Il primo: “Il giocatore” (Rounders), regia di John Dahl, dove interpreta Lester “Worm” Murphy, ex carcerato giocatore d’azzardo;

Il secondo: “American History X“, regia di Tony Kaye, dove interpeta Derek Vinyard, ex neonazista incarcerato per l’omicidio di due uomini di colore ma che dentro alla prigione ha cambiato il modo di pensare. Con questo film ha ricevuto la sua seconda candidatura agli Oscar come miglior attore protagonista.

Nel 1999 interpreta in “Fight Club“, regia di Tony Kaye, Il Protagonista, di cui non viene mai detto il nome che lavora nel ramo assicurativo di una importante casa automobilistica, frustrato, schiavo del consumismo, ansioso, depresso ed insonne che trova una cura frequentando gruppi di ascolto e “conoscendo” poi Tyler Durden con cui fondano il Fight Club.

Nel 2000 esce con un film, l’unico di cui è anche regista: “Tentazioni d’amore” (Keeping the Faith), dove interpreta padre Brian Finn, un prete, che dopo anni che non incontrava una amica quando la rivede si scopre innamorato di lei.Questo film lo ha dedicato alla madre morta prematuramente, il 6 Marzo 1997 per un Tumore al Cervello.

Nel 2001 prende parte al film: “The Score“, regia di Frank Oz, dove interpreta un ladro ambizioso (Jack Teller) che si finge disabile per poter lavorare come bidello alla dogana facendosi chiamare Brian.

Nel 2002 quattro film:

Il primo: “Eliminate Smoochy” (Death to Smoochy), regia di Danny DeVito, commedia dove interpreta Sheldon Mopes/Smooch;

Il secondo: “Frida“, regia di Julie Taymor, dove interpreta Nelson Rockefeller;

Il terzo: “Red Dragon” (prequel de “Il silenzio degli innocenti”), regia di Brett Ratner, dove interpreta l’ex agente FBI Will Graham;

Il quarto: “La 25ª ora” (25th Hour), regia di Spike Lee, dove interpreta Monty Brogan, uno spacciatore di Droga.

Nel 2003 prende parte a: “The Italian Job“, regia di F.

Gary Gray, dove interpreta Steve Frazelli.

Nel 2004 fa un cameo nel film con regia di Brett Ratner, “After the Sunset“.

Nel 2005 due film:

Il primo: “Down in the Valley“, regia di David Jacobson, dove interpreta Harlan;

Il secondo: “Le crociate” (Kingdom of Heaven), regia di Ridley Scott, dove interpreta Baldovino IV di Gerusalemme.

Nel 2006 due film:

Il primo: “Il velo dipinto” (The Painted Veil), regia di John Curran, dove interpreta, un batteriologo, il dottor Walter Fane;

Il secondo: “L’illusionista” (The Illusionist), regia di Neil Burger, dove interpreta, Eduard Abramovitz, l’illusionista noto con il nome di Eisenheim.

Nel 2008 due film:

Il primo: “L’incredibile Hulk” (The Incredible Hulk), regia di Louis Leterrier, dove interpreta Bruce Banner, alter ego di Hulk;

Il secondo: “Il prezzo dell’onore” (Pride and Glory), regia di Gavin O’Connor, dove interpreta, l’agente di polizia di New York, Ray Tierney.

Nel 2009 due film:

Fa un cameo nel film: “Il primo dei bugiardi” (The Invention of Lying), regia di Ricky Gervais e Matthew Robinson

Il secondo: “Fratelli in erba” (Leaves of Grass), regia di Tim Blake Nelson, dove interpreta i due fratelli gemelli Bill e Brady Kincaid, il primo insegnante di filosofia classica ed il secondo coltivatore di Marijuana pieno di debiti.

Nel 2010 recita in: “Stone“, regia di John Curran, dove interpreta Gerald “Stone” Creeson.

Nel 2012 tre film:

Il primo: “Una fuga d’amore” (Moonrise Kingdom), regia di Wes Anderson, dove interpreta Randy Ward;

Fa un cameo nel film: “Il dittatore” (The Dictator), regia di Larry Charles;

Il terzo: “The Bourne Legacy“, regia di Tony Gilroy, dove interpreta Ric Byer.

Nel 2014 due film:

Il primo: “Grand Budapest Hotel” (The Grand Budapest Hotel), regia di Wes Anderson, dove interpreta l’ispettore Henckels;

Il secondo: “Birdman“, regia di Alejandro González Iñárritu, dove interpreta Mike Shiner e ha ricevuto la terza candidatura agli Oscar.

A breve, uscirà in “Collateral Beauty“, regia di David Frankel dove interpreterà Whit Yardsham.

come produttore:

Tentazioni d’amore (Keeping the Faith);

La 25ª ora (25th Hour);

Dirty Work, regia di Tim Nackashi e David Sampliner – documentario;

Down in the Valley, regia di David Jacobson;

Il velo dipinto (The Painted Veil), regia di John Curran;

By the People: The Election of Barack Obama, regia di Amy Rice e Alicia Sams – documentario;

Fratelli in erba (Leaves of Grass), regia di Tim Blake Nelson;

Tentazioni (ir)resistibili (Thanks for Sharing), regia di Stuart Blumberg.

Edward Norton ha fatto anche il doppiatore nel film di animazione a sfondo sessuale “Sausage Party – Vita segreta di una salsiccia“, con la regia di Greg Tiernan e Conrad Vernon, dove nella versione originale da la voce a Sammy Bagel Jr

© Riproduzione riservata

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche