Eiaculazione femminile: i migliori prodotti per lei
Eiaculazione femminile: i migliori prodotti per lei
Lifestyle

Eiaculazione femminile: i migliori prodotti per lei

Eiaculazione femminile.
Eiaculazione femminile: i migliori prodotti per lei.

Che cosa si intende per "Eiaculazione Femminile"? Scopriamo insieme tutti i segreti dell'eiaculazione femminile e i migliori prodotti per lei.

Secondo uno studio effettuato dall’Osservatorio di Tradapharma con Doxa Duepuntozero il 73% delle donne non riesce sempre a raggiungere l’orgasmo durante un rapporto sessuale e il 20% riesce a raggiungerlo meno della metà delle volte. La ricerca è stata effettuata su un campione di 1.500 persone di donne e uomini con un’età tra i 25 e i 65 anni. Nella maggior parte dei casi la donna non riesce a raggiungere l’orgasmo a causa del partner.

Secondo la ricerca il 61% delle donne pensa che il proprio partner raggiunga l’orgasmo troppo velocemente, il 33% afferma che il proprio partner non riesce a mantenere sempre l’erezione durante tutto il rapporto; mentre il 48% delle donne osserva dei problemi di eiaculazione precoce da parte del partner già a partire dai 35 anni. Dai dati osservati inoltre è stato riscontrato che spesso la donna non conosce che cosa sia l’eiaculazione femminile.

Scopriamolo insieme.

Eiaculazione femminile

Quando parliamo di “Eiaculazione Femminile” intendiamo l’atto tramite cui alcune donne possono espellere un particolare tipo di liquido al momento dell’orgasmo o subito prima dai dotti parauretrali. I dotti parauretrali risiedono nella vagina e si trovano a un livello di poco inferiore a destra e a sinistra dell’apertura esterna dell’uretra. Ciò che secerna questo particolare liquido sono le ghiandole di Skene che sono equivalenti alla prostata maschile.

Da sempre l’eiaculazione femminile è un argomento molto dibattuto, poichè ultimamente è stato dimostrato scientificamente che il liquido emesso è una sostanza alcalina che contiene tracce di glucosio, fruttosio, PSA e PAP. Osservando il fenomeno, chiamato anche “Squirting” è stato osservato quindi come non sia legato all’incontinenza urinaria, poichè nel liquido non sono presenti tracce di urea o creatinina.

Non tutte le donne riescono a eiaculare e quindi possiamo affermare che questo fenomeno rappresenti sono una minoranza delle donne. Spesso le donne preferiscono non rispondere a domande sull’argomento e per questo motivo la sua esatta incidenza nella popolazione femminile è rimasta da sempre molto incerta. Nel 1994 Stanislav Kratochvil ha osservato che su un campione di 200 donne della Repubblica Ceca, soltanto il 6% eiaculava con regolarità.

Ecco quali sono le sostanze che compongono il liquido dello’eiaculazione femminile:

PH ALCALINO: elemento fondamentale nel determinare l’alcalinità delle urine, pur non contenendo urea o creatinina.

SOSTANZE EQUIVALENTI AL PSA: antigene prostatico specifico.

PAP: fosfatasi acida prostatica presente nell’uomo. PSA e PAP sono due proteine che si originano dalla prostata maschile, mentre nella donna, vengono prodotte a livello delle ghiandole di Skene.

Secondo un mito che arriva dalla pornografia orientale, l’eiaculazione femminile provocherebbe un getto molto forte di liquido, molto simile a una fontana. Nella realtà invece è stato osservato che il volume di liquido emesso sia molto simile a quello di una tazzina di caffè. Tutto questo è anche dimostrabile dal fatto che le ghiandole di Skene siano di piccole dimensioni rispetto all’ideale.

Ancora oggi nessuno sa a che cosa serva l’eiaculazione femminile e quale sia la sua funzione biologica. Nel 2009 è stato pubblicato uno studio scientifico per proporre come funziona biologica dell’eiaculazione femminile un ruolo anti-microbico per la difesa dell’apparato urinario dalle infezioni, ma secondo alcuni studi successivi quest’affermazione non è dimostrabile scientificamente.

Pur provocando imbarazzo tra le donne che spesso non ne vogliono parlare, questo fenomeno è molto amato dagli uomini. Il sogno di ogni uomo infatti è quello di riuscire a trovare una donna capace di “squirtare“, poichè vedono nell’eiaculazione femminile un attestato delle loro capacità sessuali e della loro virilità. In ogni caso sono pochissime le donne che riescono a eiaculare e quindi solo alcuni uomini sono riusciti a osservare questo particolare fenomeno.

Come raggiungere l’eiaculazione femminile

Per arrivare a eiaculare, la donna ha bisogno di riuscire a raggiungere l’orgasmo, ovvero il raggiungimento dell’apice del piacere. L’orgasmo si può raggiungere attraverso la masturbazione, il rapporto sessuale, la semplice stimolazione di zone erogene, lo sfregamento del clitoride, oppure attraverso il cunnilingus. L’orgasmo femminile avviene attraverso le contrazioni dei muscoli perianali e pubococcigei, oppure una serie di intensi spasmi.

L’orgasmo ha una durata di pochi secondo e si inizia dall’eccitazione e alla fine un totale rilassamento fisico e mentale. L’organo del piacere femminile per eccellenza è il clitoride che è ricco di terminazioni nervose. Solitamente l’orgasmo femminile viene generato dallo sfregamento del clitoride, oppure può manifestarsi grazie alla stimolazione vaginale e del Punto G.

Le donne possono avere orgasmi multipli e ravvicinati a differenza degli uomini che hanno tempi di ripresi più lunghi. Per il raggiungimento dell’orgasmo la donna ha bisogno dei preliminari per attivare il cervello e stimolare il desiderio. Per prepararsi al raggiungimento dell’orgasmo è necessario quindi essere stimolate non soltanto mentalmente, ma anche fisicamente con gesti sensuali e delicati.

Quando una donna viene eccitata l’area compresa tra le piccole labbra acquista un’elevata sensibilità che si trasforma in una zona erogena importante. La prima parte della vagina è una delle zone più sensibili, poichè viene considerata quella più eccitabile e ricca di terminazioni, incluso il Punto G, che si trova a circa 3-5 cm dall’apertura, nella parte superiore della vagina. Attraverso la stimolazione, la donna riesce a raggiungere due tipi di orgasmo. Vediamoli insieme.

ORGASMO CLITORIDEO: avviene a seguito della stimolazione diretta del clitoride che riesce a produrre grandissime ondate di piacere. L’orgasmo clitorideo si può raggiungere tramite masturbazione, carezze o con il cunnilingus e per alcune donne è l’unico modo per raggiungere il piacere. L’orgasmo clitorideo porta alla contrazione dei muscoli vaginali, così come avviene durante l’orgasmo vaginale.

ORGASMO VAGINALE: questo tipo di orgasmo si raggiunge con la penetrazione della vagina ed è meno frequente perchè riescono a raggiungerlo meno donne. L’orgasmo vaginale solitamente si raggiunge con la penetrazione che in alcuni casi comporta anche lo sfregamento del clitoride. L’orgasmo vaginale è più profondo e intenso, rispetto all’orgasmo clitorideo che risulta più esplosivo e veloce.

Vediamo ora insieme come raggiungere l’eiaculazione femminile attraverso due tecniche.

TECNICA DELL’ACCAREZZAMENTO:

  1. Inserisci nella vagina il dito medio o indice e giralo all’insù in modo da toccare le pareti frontali con le dita.
  2. Massaggia la zona muovendo avanti e indietro il dito con fermezza.
  3. Inizia d accarezzare lentamente e successivamente accresci con fermezza di intensità. Successivamente quando vedrai la donna eccitata, provocala sia con l’indice che col medio, continuando più intensamente con gli stessi movimenti.

TECNICA INTENSA:

  1. Inserisci nella vagina il dito medio o indice e giralo anche questa volta all’insù in modo da toccare le pareti frontali con le dita.
  2. Successivamente, posa il palmo della mano sul clitoride come se hai deciso di contenerlo.
  3. Muovi velocemente la mano in modo tale da stimolare sia il clitoride che le pareti interne della vagina nello stesso modo e nello stesso tempo.

I migliori prodotti per lei

Tra i prodotti sul mercato consigliati alle donne per raggiungere l’orgasmo in modo più veloce e senza difficoltà c’è sicuramente Femmax, un nuovo integratore 100% naturale che aiuta ad aumentare la libido e l’eccitazione femminile apportando l’allungamento dell’orgasmo, una maggiore forza fisica e magnifici risultati orgasmici.

Femmax permette di:

  • Allungare l’orgasmo, per un piacere massimizzato.
  • Aumentare la libido attraverso la stimolazione dei recettori che procurano l’eccitazione.
  • Aumentare l’apice della potenzialità sessuale, attraverso un miglioramento dell’umore e un incremento delle energie.
  • Aumentare la sensibilità alle stimolazioni delle zone erogene, così da avere maggiore eccitazione.
  • Eliminare le difficoltà nel raggiungere l’orgasmo e renderlo più pieno e brillante a livello emotivo.
  • Migliorare il flusso sanguigno verso gli organi genitali femminili.

Per chi fosse interessato, consigliamo di cliccare sulla seguente immagine

femmax

Gli ingredienti naturali di Femmax sono:

CAFFEINA: aumenta l’attrazione verso il partner, aiuta a dare un effetto psicologico e accelera l’influenza delle altre sostanze nel prodotto.

ESTRATTO DI LAMPONE: attiva i flussi sanguigni verso la vagina.

FIBREGAM: è una rinomata fibra alimentare che si ricava dalla gomma di acacia e aiuta a stabilizzare il sistema immunitario e facilitare l’assorbimento rapido delle altre sostanze contenute nel prodotto.

GINSENG: viene ampiamente utilizzato per trattare malattie di diversi organi umani. Il ginseng inoltre ha un’azione che stimola l’energia e la femminilità, oltre che normalizzare il flusso di sangue verso gli organi pelvici. Grazie al ginseng si possono eliminare completamente i problemi di libido sessuale.

TÈ VERDE: tonifica le pareti muscolari e ripristina le funzioni immunitarie.

Ecco come utilizzare Femmax:

  1. Aprite la bustina dell’integratore e dissolverne il contenuto in una bevanda analcolica.
  2. Mescolare l’integratore fino a scioglimento e bere.
  3. Assumere Femmax tra i 15 e i 20 minuti prima del rapporto sessuale.

Vediamo insieme alcune delle recensioni positive del prodotto.

“Ero in una situazione problematica: ero felice con il mio partner, ma non provavo piacere a letto. In un modo o nell’altro non mi piaceva fare l’amore, il muoversi, il sudare, le vampate… iniziai a soffrire di emicrania. Non volevo più farlo. Senza contare che anche lui stava iniziando a perdere interesse di recente. Dopo aver scoperto che il mio compagno stava iniziando a vedere altre ragazze mi resi conto che non era lui il problema. Per disperazione ho comprato il prodotto e ho visto i miglioramenti, e li ha visti anche lui. Dopo un mese i miglioramenti sotto le coperte erano enormi” (Nicoletta, 38 anni).

“Non me la stavo passando bene: la relazione con mio marito era buona, ma volevo di nuovo provare piacere mentre facevo l’amore. Ciononostante il sesso non mi interessava. Iniziai ad avere problemi fisici evidenti, mal di testa in cima tra tutti. Non ci pensavo nemmeno più a farlo. Poi mi dissero che mio marito mi tradiva, quindi lui stava bene. Per disperazione comprai il prodotto e entrambi notammo i cambiamenti. Dopo un mese dimenticai i problemi ed ero un’altra persona sotto le coperte” (Caterina, 48 anni).

Femmax non è un prodotto che si può acquistare in farmacia o al supermercato. Per acquistare il prodotto è necessario andare sul sito ufficiale di Femmax, registrarsi, scegliere l’offerta migliore e compilare il modulo. Il prodotto sarà consegnato in pochissimi giorni a casa in un pacchetto anonimo e si potrà scegliere di pagare l’importo on-line, oppure in contrassegno al corriere al momento della consegna.

Se volete approfondire la lettura sull’argomento libido, vi consigliamo il seguente articolo

© Riproduzione riservata

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche

Diadora Cyclette Lux Rigenerata
129 €
325 € -60 %
Compra ora
Dolce&Gabbana Light Blue Swimming In Lipari Pour Homme - Tester
44 €
Compra ora
Burberry Cofanetto Regalo Profumo Burberry Weekend For Men + All Over Shampoo
39.5 €
Compra ora
Y Not? Borsa Donna a Tracolla Y NOT J-331 Champs Elysees
43 €
86 € -50 %
Compra ora
Eleonora Cattaneo 666 Articoli
Nata durante l'estate del 1991. Sono laureata in Scienze dei Beni Culturali e Lettere Moderne. Amo scrivere, la moda, gli animali, l'arte, il cinema e i viaggi.