×

Einar è morto: il rapper svedese ucciso da colpi d’arma da fuoco

Il rapper 19enne Einar è stato assassinato a Stoccolma. Un anno fa aveva rischiato di essere rapito da un suo rivale.

Einar

Il rapper 19enne Einar è morto a Stoccolma. Sarebbe stato raggiunto da alcuni colpi d’arma da fuoco.

Einar è morto

Il mondo della musica piange Einar, il giovane rapper svedese che questa mattina sarebbe stato raggiunto da alcuni colpi di pistola rivelatisi poi fatali.

L’omicidio è avvenuto nel sobborgo di Hammaby, a Stoccolma, e la polizia sta indagando su un ipotetico regolamento di conti tra gang, ma al momento non vi sono conferme. Il giovane rapper svedese di recente aveva riferito in un’intervista di esser stato vittima di minacce e nel 2020 aveva quasi subito un rapimento da parte di un rapper rivale (Yasin, condannato a 10 mesi di carcere).

Chi era Einar

Einár, il cui vero nome è Nils Kurt Erik Einar Gronberg, è diventato celebre in Svezia a soli 16 anni quando la sua canzone Katten i trakten (Il gatto del quartiere)ha scalato le classifiche del 2019. In breve tempo è diventato uno degli artisti più popolari su Spotify e il brano ha ricevuto il premio di Canzone dell’anno.

Einar è stato senza uno dei più celebri volti del rap svedese e la Svezia è attualmente sotto shock per quanto accaduto al giovanissimo artista.

Nella capitale, secondo indiscrezioni, i casi di criminalità sarebbero in aumento ma non è chiaro se quello del rapper possa esser stato un omicidio programmato da tempo o se sia stato invece commesso da dei comuni malviventi. Per sapere ulteriori dettagli sulla vicenda sarà necessario attendere i risultati delle indagini, che ovviamente sono scattate subito dopo l’arrivo dei soccorsi.

Einar: la vita privata

Al momento restano oscure le cause dell’uccisione del giovane artista, che sarebbe morto poco tempo dopo l’arrivo dei soccorsi.

In tanti tra i fan, gli amici e i colleghi si sono riversati sui social esprimendo il loro cordoglio per la sua tragica e prematura scomparsa e i familiari sono in attesa che le indagini possano far luce sulla verità dell’accaduto. Non si sa nulla dei motivi che potrebbero aver fatto da movente all’omicidio, quel che è certo è che Einar aveva già ricevuto minacce anche gravi: oltre a quelle ammesse dallo stesso cantante, lo scorso anno il rapper Yasin – oggi in carcere – aveva provato a rapirlo, non si sa con quali mire.

Contents.media
Ultima ora