Elder Scrolls 5: data di uscita e recensione
Elder Scrolls 5: data di uscita e recensione
Videogiochi

Elder Scrolls 5: data di uscita e recensione

Elder Scrolls

Oggi parleremo di Elder Scrolls 5, con caratteristiche, recensione e prezzo del videogioco

Elder Scrolls V è un videogioco GdR d’azione a mondo aperto sviluppato dal colosso Bethesda Game Studios esattamente l’11 novembre 2011. Da evidenziare che Skyrim è il quinto capitolo della saga The Elder Scrolls, seguito di The Elder Scrolls IV: Oblivion. Andiamo a vedere tutte le novità attese, con una breve recensione.

Elder Scrolls 5

Il videogioco The Elder Scrolls è dal genere Action RPG, ed ha ottenuto il premio Spike Video Game Award per il miglior GDR. E’ progettato per le console PlayStation 4, Nintendo Switch, Xbox One, Xbox 360, PlayStation 3 e Microsoft Windows. Skyrim è ambientato duecento anni dopo gli eventi di Oblivion durante la fredda regione di Skyrim, provincia settentrionale di Tamriel. Il Paese è in tumulto a causa dell’uccisione del Re dei Re Torygg per mano di Ulfric Manto della Tempesta, evento che segna l’inizio di una dura guerra civile.

La causa scatenante è il concordato Oro Bianco, un trattato che l’Impero si è visto costretto ad accettare per porre fine alla sanguinosa guerra contro il Secondo Dominio degli Aldmeri, il regno degli elfi alti.

Tale trattato prevede principalmente il divieto del culto di Talos, il cedimento di buona parte delle terre di Hammerfel al Dominio Aldmeri e tributi da pagare a quest’ultimi da parte dell’Impero. Talos, o Tiber Septim, fu il fondatore dell’Impero odierno (terzo impero ).

Asceso al cielo per unirsi agli Otto, gli aldmeri avevano però sempre ritenuto un’eresia tale possibilità ed erano interessati anche a spegnere il culto di Talos, poiché egli pose fine al Primo Dominio degli Aldmeri e unificò l’Impero seicento anni prima verso la fine della 2ª era; con il concordato erano dunque riusciti a eliminare il suo culto, molto amato e rispettato dai Nord di Skyrim. Il sovrano dell’Eastmarch, una delle regioni di Skyrim, Ulfric Manto della Tempesta, si rifiuta di scendere a patti con gli Aldmeri e dà inizio alla guerra civile per ristabilire il nome di Talos e rendere Skyrim indipendente, scontrandosi con l’Impero.

Elder Scrolls data uscita

Il gioco è uscito in anteprima l’11 novembre 2011, per le console:

  • PlayStation 4;
  • Nintendo Switch;
  • Xbox One;
    Xbox 360;
  • PlayStation 3;
  • Microsoft Windows.

Appartiene alle seguenti fasce di età: ACB: MA15+, BBFC: 15, CERO: Z,ESRB: M, PEGI: 18 e USK: 16.

Per qaunto riguarda i computer, i requisiti di sistema minimi sono: Windows XP, Windows Vista o Windows 7 (32 o 64 bit), CPU Intel o AMD Dual core 2.0 GHz, RAM 2 GB, Scheda video compatibile con DirectX 9.0c 512 MB, Scheda audio compatibile con DirectX 9.0c, HD 6 GB, connessione Internet per l’attivazione su Steam.

Recensione

Il gioco inizia nel villaggio di Helgen con il generale Tullius che si appresta a eseguire la decapitazione dei ribelli Manto della Tempesta e del loro capo Ulfric. Arrivato il turno del protagonista, appena prima di essere decapitato un drago nero attacca Helgen, gettando nel caos il villaggio e nella confusione egli fugge, mentre il drago rade al suolo il posto. Una volta fuggito e arrivato nel vicino villaggio di Riverwood, dopo essere venuti a conoscenza dell’attacco di un drago, i cittadini chiedono di andare a riferire l’accaduto a Balgruuf il Grande, jarl di Whiterun.

Lo jarl acconsente a mandare rinforzi a Riverwood e il suo mago di corte, Farengar Fuoco Segreto, affida al protagonista un’altra missione: recuperare la pietra del drago al Tumulo delle Cascate Tristi.

Farengar sta cercando una pietra del drago, cioè una stele dove sono scolpiti i tumuli degli antichi draghi. Il luogo in cui si trova custodisce un antico potere: il Fus, ovvero al Forza. Delphine crede quindi che i Thalmor, l’ambasciata del Dominion Aldmeri a Skyrim, sappiano qualcosa sulla misteriosa resurrezione dei draghi e ne siano coinvolti, perciò consiglia di effettuare una missione di infiltrazione sotto travestimento nella base dell’ambasciata dei Thalmor durante una festa. Ottima la grafica di gioco così come la giocabilità. Inoltre, sono presenti numerosi livelli rispetto ai precedenti capitoli: per ogni livello raggiunto si ottiene un punto da assegnare a uno dei tre attributi (salute, vigore e magicka) e un secondo punto da assegnare a un talento.

Versione per Ps4

Versione per nintendo switch

Versione per Ps4 con visore Vr

© Riproduzione riservata

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*