×

Elena Del Pozzo, la zia: “La madre una volta la picchiò per aver rotto il cancelletto”

Elena Del Pozzo, la zia Vanessa racconta ai giornalisti un episodio molto particolare: “La madre una volta la picchiò per aver rotto il cancelletto”

La piccola Elena Del Pozzo

Le dichiarazioni della zia di Elena Del Pozzo stanno a metà fra presunti episodi chiave che avrebbero dovuto suggerire che qualcosa non andava e racconto di una “normalità” sotto la quale covava l’orrore: “La madre una volta la picchiò per aver rotto il cancelletto”.

Ai microfoni dei media e in questa giornata di tragedia Vanessa Del Pozzo, la sorella di Alessandro, il padre della piccola uccisa da Martina Patti, descrive il carattere della donna che si trova in stato di fermo per omicidio pluriaggravato ed occultamento di cadavere, il cadavere della sua bambina. Ha spiegato Vanessa: “Con la bambina Martina era affettuosa e aveva pazienza, c’erano però certi attimi strani”. E la zia ha spiegato: “Come quella volta che la picchiò per aver rotto il cancelletto”.

Le parole della zia di Elena Del Pozzo

Vanessa Del Pozzo ha raccontato questo spezzone di vita vissuta dopo aver fatto altre dichiarazioni decisamente più delicate: “Martina Patti voleva incastrare mio fratello. Un anno fa mio fratello fu accusato ingiustamente di una rapina ma fortunatamente fu scagionato completamente”.

Il misterioso biglietto e i riferimenti

E ancora: “Quando dal carcere passò ai domiciliari, sotto casa trovammo un biglietto di minacce con scritto: ‘non fare lo sbirro, attento a quello che fai’.

Mio fratello non sa nulla di nulla. A questo biglietto la madre della bimba ha fatto riferimento dicendo che avevano rapito Elena”. Poi la chiosa: “La madre disse che quelle persone incappucciate avevano fatto riferimento al biglietto dicendo ‘non ti è bastato il biglietto? Digli a tuo marito che questa è l’ultima cosa che fa: a sua figlia la trova morta’”.

Contents.media
Ultima ora