Elezioni comunali 2012, è il momento dei gruppi minori e delle associazioni, mentre i partiti si preparano alla conta | Notizie.it
Elezioni comunali 2012, è il momento dei gruppi minori e delle associazioni, mentre i partiti si preparano alla conta
Cronaca

Elezioni comunali 2012, è il momento dei gruppi minori e delle associazioni, mentre i partiti si preparano alla conta

Uno dei movimenti più significativi delle ultime settimane è stata la questione Ferrandelliasf, tirato in ballo dal movimento ORA, molto attivo in queste settimane sul territorio e con un efficace sistema di “ascolto” dei bisogni della cittadinanza. Uscita che ha creato qualche contraccolpo nell’IDV, appiattito sulla posizione di Leoluca Orlando, mentre uno dei pochi partiti (al momento l’unico) ad avere un nome certo per la candidatura a sindaco ed una lista pronta è il Movimento Cinque Stelle, grazie a delle primarie snelle porteranno Riccardo Nutisaf a concorrere per la poltrona di sindaco. Altra caratteristica, chi visita il sito con la lista dei candidati può leggere il curriculum di ogni candidato e farsi un’idea dell’apporto che può dare alla città.
Se Atene piange, Sparta non ride.
Proprio sabato presso l’aula Rostagno si è presentato un altro movimento politico trasversale, Palermo Città in Comune, safpatrocinata dal senatore Vizzini che ha annunciato una sua possibile discesa in campo in qualità di “mentore”, invitando i suoi colleghi ad abbandonare le logiche di partito in nome di un obiettivo comune, come quello di salvare Palermo. Un movimento che deve ancora farsi conoscere, ma con ottime possibilità di crescita e sostegno trasversale.
Una delle grandi novità di queste elezioni saranno infatti le associazioni ed i piccoli movimenti politici che si presenteranno in campo.

Saranno loro a far pendere la bilancia in un senso o nell’altro. Caratteristica comune è il quasi totale distacco dagli schieramenti politici noti, molte perseguono gli stessi obiettivi e parlano con lo stesso linguaggio. Anche questo è il caso di Azione Siciliana, attiva sul web e sulle strade, con denunce precise di ciò che non funziona in città.
In tal senso ricordiamo ovviamente Muovi Palermo restìa a farsi tirare per la giacca dai movimenti politici, ma in grado, qualora lo volesse, di poter contare sull’appoggio di un migliaio di sostenitori.
Ancora da valutare l’impatto di Impresa Palermo di Maurizio Dragotto intenzionato a pescare non solo nel cuore produttivo della città, ma attenta a capire dove si dirige la cittadinanza e con mezzi economici paragonabili a quelli di un partito di piccola-media grandezza. Insomma, a pochi mesi dalla chiusura del 2011 la tornata elettorale 2012 non sembra così scontata e senza un accordo preciso da parte dei maggiori schieramenti di centro-destra e centro-sinistra, anche a Palermo, come Napoli e Milano la sorpresa è dietro l’angolo.

© Riproduzione riservata

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche

Diadora Seduta Massaggiante Diadora
39.95 €
179 € -78 %
Compra ora
Google Pixel 2 XL 64GB Nero - Just Black
461 €
Compra ora