×

Elezioni Francia 2017, Macron presidente: prima visita a Berlino

default featured image 3 1200x900 768x576

Vince il ballottaggio delle presidenziali francesi 2017 Emmanuel Macron leader del movimento “En Marche!”. Il neo presidente, stravince le elezioni contro Marine Le Pen con oltre il 66% dei voti. A 39 anni, è il più giovane presidente della Quinta repubblica.

Ma il record di questo secondo turno è l’astensione al 25,3%, la più alta per un ballottaggio dal 1969. Ed è anche la prima volta da quell’anno che la partecipazione degli elettori è inferiore rispetto al primo turno, da segnalare l’alto numero di schede bianche o nulle: il 12% di quelle depositate nelle urne. La prima visita ufficiale, ha dichiara il nuovo presidente francese, sarà a Berlino, in un incontro con Angela Merkel.

Il discorso del nuovo presidente

Un discorso breve davanti alla telecamera, da presidente già in carica, mentre ringrazia chi lo ha votato, prima di spostarsi in piazza del Louvre dove la festa in piazza per il neo presidente è già in corso.

È un onore e una grande responsabilità“, ha detto Macron. “Rispetto la decisione di chi ha avuto dubbi, mi rendo conto che il voto a cui siete stati chiamati è stato fra due estremi, ma ora mi adopererò per proteggere i più deboli, per garantire l’unità della nazione.

Dietro ogni parola che ho pronunciato ci sono volti, vite, ci siete voi. Ed è a voi che mi rivolgo. Siamo eredi di una grande storia e di un grande messaggio da trasmettere. Difenderò la Francia, i suoi interessi vitali. E difenderò l’Europa

Le parole dello sconfitto

Marine Le Pen ha ammesso prontamente la sconfitta, senza retorica, pur difendendo la bontà della sua campagna elettorale. “Siamo inquieti di fronte alle prospettive del prossimo quinquennio” ha detto la leader di Front National, “propongo di trasformare il nostro movimento.

Per noi è un risultato storico” che “pone il fronte patriottico come prima forza d’opposizione“. Le Pen esce sconfitta dalle presidenziali, e da lì riparte il cammino del movimento che, come annuncia il numero due del partito Florian Philippot, cambierà nome.

Le reazioni all’estero

I primi complimenti al neo presidente arrivano da Angela Merkel, che tramite il suo portavoce Steffen Seiber scrive: “Auguri di cuore a Emmanuel Macron. La sua è una vittoria per un’Europa unita”.

Dello stesso avviso è il presidente dell’Europarlamento Antonio Tajani, “Congratulazioni a Emmanuel Macron, contiamo su una Francia che contribuisca a cambiare l’Unione per riavvicinarla ai cittadini.” Anche Donald Trump commenta il risultato e dal suo profilo ufficiale ha twittato: ” Non vedo l’ora di lavorare con lui”.

Contents.media
Ultima ora