×

Elezioni ottobre 2021, 12 milioni di italiani chiamati al voto: le sfide più attese

Sono migliaia i comuni dove si svolgeranno le elezioni e una regione che dovrà scegliere la nuova guida: come recarsi alle urne e altre informazioni.

Elezioni ottobre 2021

Sono 12 milioni i cittadini chiamati a recarsi alle urne in vista della tornata elettorale che si svolgerà in oltre 1.100 comuni. Previste elezioni comunali in diverse zone d’Italia, regionali invece in Calabria dopo la prematura scomparsa del presidente Jole Santelli. 

Elezioni ottobre 2021, dove si vota 

Sono cinque le grandi città su cui è grande l’attenzione per le elezioni comunali in programma domenica 3 e lunedì 4 ottobre 2021. Sono ben 22 i candidati per le elezioni comunali in programma a Roma. Scende nuovamente in campo l’attuale sindaco Virginia Raggi sostenuta da sei liste. Movimento 5 Stelle e Pd non convergono, ragion per cui il centrosinistra propone l’ex ministro Roberto Gualtieri (sette liste). Il centrodestra sceglie Enrico Michetti sostenuto da sei liste.

In campo anche Carlo Calenda che si candida da solo. 

Elezioni comunali anche a Milano con Beppe Sala ancora al timone e con otto liste a supporto. Il centrodestra converge su Luca Bernardo, il Movimento 5 Stelle sceglie invece Layla Pavone. Candidato anche l’ex pentastellato Gianluigi Paragone con Italexit.  

Otto candidati invece per Bologna. Fronte centrosinistra e penstallato compatto con il candidato Matteo Lepore, centrodestra affidato a Fabio Battistini con cinque liste a supporto.

Scende in campo come aspirante consigliere comunale anche la sardina Mattia Santori, così come la docente Rita Monticelli (insegnante di Patrick Zaki). 

Nella città di Napoli sfida tra sette candidati. In campo l’ex ministro Gaetano Manfredi, sostenuto da Pd, Movimento 5 Stelle e da altre 11 liste civiche. Nel centrodestra avanti con Catello Maresca. Scissione per i pentastellati con la scesa in campo di Antonio Bassolino e Matteo Brambilla.

Sono 13 i candidati nella città di Torino. Si chiude di fatto l’era Chiara Appendino: al suo posto si candida, sempre sponda Movimento 5 Stelle, Valentina Sganga. Il centrosinistra propone Stefano Lo Russo, il centrodestra sceglie Paolo Damilano

Elezioni regionali invece in Calabria con quattro candidati. Il centrosinistra e il Movimento 5 Stelle convergono sulla docente Amalia Bruni, il centrodestra sceglie invece Roberto Occhiuto. Scende in campo anche l’attuale sindaco di Napoli, Luigi De Magistris, pronto ad una nuova sfida elettorale.

In campo con una lista anche l’ex presidente Gerardo Mario Oliverio.  

Elezioni ottobre 2021: come si vota, le preferenze e le modalità di voto 

Le elezioni amministrative coinvolgeranno circa 12 milioni di elettori impegnati in 1.157 città, di queste 115 superano i 15mila abitanti. Urne aperte domenica 3 e lunedì 4 ottobre 2021: in caso di ballottaggio secondo turno domenica 17 e lunedì 18 ottobre. 

Per votare è necessario munirsi di tessera elettorale e un documento di riconoscimento in corso di validità. Seggi aperti anche in Sardegna e in Sicilia, ma in questo caso le votazioni si terranno domenica 10 e lunedì 11 ottobre, eventuali ballottaggi domenica 24 e lunedì 25 ottobre. Amministrative anche in Trentino Alto Adige (10 ottobre) con ballottaggi il 24 dello stesso mese. Si può votare scegliendo il candidato a sindaco/presidente regione, una lista collegata ad esso oppure entrambe le cose. Possibili fino a due preferenze che devono riguardare una donna e un uomo, oppure la scelta inversa, pena annullamento. Possibile anche il voto disgiunto con un candidato a sindaco e la preferenza di una lista non collegato ad esso. 

Elezioni ottobre 2021, serve il Green pass per votare?

Per recarsi alle urne non servirà essere in possesso del green pass, ma ci sono comunque delle regole da seguire, così come previsto nel periodo di pandemia da Covid. Necessario indossare correttamente la mascherina, coprendo naso e bocca. 

Contents.media
Ultima ora