Investi in Notizie.it e diventa editore del tuo giornale 🚀
Diventa socioInvesti e diventa socio di Notizie.it 🚀
Elisa al Rossetti (Trieste 4/03/11): concerto in famiglia e applausi scroscianti
Lifestyle

Elisa al Rossetti (Trieste 4/03/11): concerto in famiglia e applausi scroscianti

Grandi applausi ieri sera al Politeama Rossetti di Trieste per la prima data friuljana del tour IVY dell’artista monfalconese che prossimamente si esibirà anche a Udine il 3 e 4 Aprile e nuovamente a Trieste il 22 Aprile.
Il concerto di ieri sera si è aperto sulle note di Lullaby con Elisa seduta al piano, seguono Nostalgia, Una poesia anche per te, Creature , Dancing, Heaven out of hell, Asile’s world, Something ago, Happiness is home. Poi entra in scena anche il coro Artemìa che con Elisa ha registrato l’album Ivy e il film “Ivy” diretto dal regista Denni Karlsson.
Parlando di questo tour tutti si limitano ad aggiungere che Elisa sarà accompagnata “da un coro di voci bianche” ma credo valga la pena dire qualcosa di più sul coro Artemìa:
Il coro nasce a Torviscosa (UD) nel 1998 e conta ben 70 coristi dai 3 ai 17 anni suddivisi in tre gruppi: Propedeutica e Pre-Coro (3-7 anni), Voci Bianche (8-11 anni) e Piccolo Coro (11-17 anni).

Ha partecipato a rassegne e festival corali nelle chiese e nei teatri di gran parte d’Italia e pure all’estero (Slovenia, Austria, Belgio, Regno Unito e Canada!!!) , riscuotendo ovunque un grande successo testimoniato anche dal palmarès su cui Artemìa può contare.
Il coro è diretto dalla sua costituzione da Denis Monte, fondatore con Barbara Di Bert della Scuola di Musica Artemìa che si occupa dello sviluppo vocale e musicale dei bambini dai 4 anni.
Assieme ad Artemìa Elisa si lancia nell’esecuzione di Qualcosa che non c’è, Fresh Air, Fairy Girl, Cuore Amore (cover dell’ormai semidimenticata band Üstmamò ), Almeno tu nell’Universo, Rainbow, It is what it is poi continua con la cover degli Smashing Pumpkins 1979, Ti vorrei sollevare, Cure Me e infine Gli Ostacoli del Cuore e Luce.
Il teatro era gremito (circa 1500 persone) e numerosi erano i parenti, gli amici e i conoscenti della cantante tanto che ad un certo punto ha esclamato: “mi sembra quasi di essere ad un battesimo”.
In effetti si aveva un po’ l’impressione di stare in un ampio salotto di casa Toffoli-Rigonat.
Qui nella zona orientale della regione Elisa è una di casa, può capitarti di incontrarla in un supermercato, ad una festa di paese, in bar, in farmacia…

un’artista ormai internazionale che ha mantenuto salde le sue origini e la sua umiltà nonostante i milioni di dischi venduti.

Nonostante apprezzi di più i concerti estivi, quelli con la Elisa rock che si dimena sul palco è stata una grande serata, uno spettacolo più calibrato, più raccolto ma sempre molto intenso.

© Riproduzione riservata

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche