×

Ellynora racconta il suo nuovo singolo, “Mayday”: “Non c’è niente di più pericoloso di un’ossessione”

"Dicono non ci sia nulla di più forte dell’amore. Si sbagliano. Nulla è più intenso e incessante di un’ossessione. Impariamo a perdonarci", dichiara l'artista.

Ellynora Mayday

Si definisce una “zingara italiana”, è un’artista cosmopolita dall’animo intraprendente, solare e grintoso. Ellynora si racconta nell’intervista esclusiva e presenta il suo nuovo singolo, “Mayday”. Cantautrice urban, voce graffiante e sound elettrizzante, nella sua canzone l’artista si mette a nudo confidando difficoltà passate che le hanno ferito il cuore, ma dalle quali è rinata più splendente che mai.

Amore e odio, passione e pericolo non sono mai stati così vicini. Puoi lanciare un “mayday”, ma ormai sei prigioniero. Puoi fuggire da latitante, ma la tua sentenza ti perseguiterà per la vita. I toni scuri elettronici del brano comunicano un senso di urgenza: la voglia di fuggire ma l’irrefrenabile necessità di tornare.

Ellynora presenta il nuovo singolo, “Mayday”

Scritto da Eleonora Sorrentino Paravia (Ellynora) e Matteo Soru e prodotto da Luca D’Angelo, “Mayday” parla di una relazione tossica, che può essere con qualcuno o con qualcosa, mettendo a fuoco una dinamica che esiste in tutti gli esseri umani, ma che appare ancora come un mistero incomprensibile.

A tal proposito, Ellynora ha dichiarato: “Dicono non ci sia nulla di più forte dell’amore. Si sbagliano. Nulla è più intenso, pericoloso ma soprattutto incessante di un’ossessione”.

Il concept del progetto si incentra sull’unione di due mondi: quello dei suoni elettronici dell’attualità, derivanti dall’esperienza maturata in America e quello delle melodie e strumenti popolari del passato, derivanti invece dalle origini partenopee di Ellynora.

La stessa presenza di rimandi al passato in chiave moderna emerge nello stile e nell’estetica delle immagini e dei suoi video. I testi delle canzoni spesso raccontano la realtà tramite storie, favole o leggende.

Con l’hashtag #GirlsCanDoAnything, Ellynora si fa portavoce d’importanti messaggi legati all’empowerment femminile.

Ellynora Mayday

Ellynora racconta il suo “Mayday”

“Cerco di comunicare in maniera semplice un concetto che a volte può sembrare complicato. “Mayday” mi rispecchia a pieno: solo dopo un percorso personale di terapia, ho acquisito la consapevolezza del malessere di certe relazioni tossiche nelle quali mi sono cimentata. L’ossessione è ben diversa dall’amore, ma spesso il confine è labile e distinguerli non è facile. Confrontandomi con altre persone, mi sono accorta che certe dinamiche sono fin troppe diffuse. Il mio nuovo singolo nasce da una presa di coscienza. Temo che tutti siamo attratti da qualcosa che in realtà ci logora. Ognuno ha un’ossessione, che può essere indirizzata verso una cosa (come un vizio) o una persona. Ci sono tendenze autodistruttive inconsce che accomunano proprio tutti”. Così Ellynora ha parlato di “Mayday”.

Confidando le difficoltà vissute a causa di alcune relazioni tossiche, non mancano i consigli preziosi indirizzati a chi certi ostacoli li sta affrontando in prima persona. In particolare, ha sottolineato: “Quando “ci sei dentro” non è facile rendersi conto di cosa è buono e cosa cattivo. Io ho dovuto affrontare un percorso specifico al fianco di una psicologa. Così mi sono accorta di attrarre situazioni e persone velenose solo perché volevo auto-punirmi per certe vicende passate. Il consiglio più grande che posso dare è quello di perdonarsi e volersi bene. Spesso siamo propensi a perdonare gli altri, ma non si ha altrettanta tolleranza nei confronti di sé stessi”.

Ellynora Mayday

Ellynora, da “Mayday” ai progetti futuri

Nata a Roma il 28 agosto 1994, Ellynora è da sempre amante della musica, inizia a studiare canto all’età di 14 anni. A soli 19 anni lascia l’Italia e si trasferisce a New York, dove approfondisce gli studi di canto, ballo e recitazione, esibendosi in venue prestigiose.

Nel 2018 l’artista si trasferisce a Los Angeles dove prosegue il suo percorso musicale. Viene selezionata dal noto rapper americano LL Cool J per essere uno dei volti della campagna di streetwear della famosa radio HipHop “Rock the Bells”. Il suo percorso continua con la registrazione di “Spendo”, singolo bilingue prodotto e registrato a LA. Poco dopo Ellynora torna in Italia e prende parte ad “Amici Casting”. Successivamente il suo percorso artistico prosegue con la pubblicazione di “Stay”, una collaborazione con il DJ internazionale Mossel, e di “Ciao Ciao Baby”, brano uscito l’8 marzo in onore della Festa della Donna. Il debutto in lingua italiana avviene sul palco del Festival Show con il singolo “Zingara”, un brano che rappresenta uno “stato mentale” con il quale Ellynora vince la rassegna il 7 settembre 2019.

Nel 2020 l’artista vince il Primo Maggio Next, prendendo così parte al Concerto del Primo Maggio su Rai 3. Nell’estate dello stesso anno Ellynora pubblica il singolo “Niña Blanca”, un brano in parte autobiografico dedicato a tutti coloro che durante la pandemia hanno perso i loro cari. Successivamente viene selezionata da Billboard Italia per il Billboard Fresh dedicato ai migliori artisti emergenti e partecipa al Deejay on Stage a Riccione, dove si qualifica tra i cinque finalisti.

A maggio 2021 esce con il singolo “Mi Bendicion”, un brano di liberazione e inno all’amor proprio. Ellynora è autrice dei brani e produttrice e regista dei videoclip.

Ellynora è entusiasta anche per il videoclip ufficiale che accompagna la canzone: “È stato girato nel garage della mamma del mio fidanzato, che è il protagonista del vide. Mi sono divertita tanto a girarlo”. Parlando dei nuovi progetti, ha svelato: “Sono emozionata, perché sono stata selezionata tra i migliori artisti emergenti e parteciperò al Mil Festival di Lisbona.

Contents.media
Ultima ora