> > Emanuela Orlandi: la magistratura vaticana riapre il caso

Emanuela Orlandi: la magistratura vaticana riapre il caso

Vaticano riapre caso Emanuela Orlandi

Il legale della famiglia di Emanuela Orlandi afferma di essere all'oscuro della riapertura del caso: "Lo apprendiamo dagli organi di stampa"

Il Vaticano riapre il caso di Emanuela Orlandi.

A lanciare la notizia l’Adnkronos secondo la quale si ripartirà da zero, con un lavoro a 360 gradi. Di recente la docuserie “Vatican Girl” ha portato all’attenzione del mondo uno dei più intricati casi irrisolti della storia italiana e vaticana

Il Vaticano riapre il caso di Emanuela Orlandi

Il Vaticano riapre il caso di Emanuela Orlandi. A quasi quarant’anni dalla scomparsa, il promotore della giustizia vaticana Alessandro Diddi insieme alla Gendarmeria hanno deciso di riaprire le indagini.

Questo almeno da quanto risulta all’adnkronos che ha lanciato la notizia affermando che “L’obiettivo degli inquirenti è quello di scandagliare di nuovo tutti i fascicoli, i documenti, le segnalazioni, le informative, le testimonianze. Un lavoro a 360 gradi per non lasciare nulla di intentato, per provare a chiarire ombre e interrogativi di ogni genere, e mettere definitivamente la parola fine anche alle più incredibili illazioni”.

L’iniziativa della magistratura vaticana si muove – apprende sempre l’Adnkronos – “nel solco della ricerca della verità e della trasparenza a tutti costi voluta da Papa Francesco“.

Indagini che potrebbero anche gettare nuova luce sull’altra sparizione avvenuta lo stesso anno di Emanuela, Mirella Gregori.

La docuserie Vatican Girl

Di recente la docuserie Netflix “Vatican Girl”, scritta e diretta da Mark Lewis e condotta da Andrea Purgatori e Piero Orlandi, aveva portato all’attenzione del grande pubblico internazionale numerosi elementi investigativi e posto altrettanti interrogativi.

L’incessante ricerca della verità di Piero Orlandi

Incessante, da quel lontano 22 giugno del 1983, la ricerca della verità da parte del fratello di Emanuela, Piero Orlandi, che oggi ha rilasciato una lunga intervista al Fatto Quotidiano nella quale conferma la volontà di non arretrare di un millimetro la sua lotta per la giustizia: ” Noi continueremo fino alla fine a pretendere verità e giustizia.

Lo dobbiamo a Emanuela e a tutte le vittime della crudeltà umana”.

Legale famiglia Orlandi: “Noi all’oscuro”

Intanto il legale della famiglia Orlandi afferma di essere all’oscuro dell’iniziativa del Vaticano: “Lo apprendiamo dagli organi di stampa ma certo è da un anno che attendevamo di essere ascoltati” ha affermato all’Ansa la legale della famiglia Orlandi, Laura Sgrò