×

Emendamento al Dl Recovery, ecco cosa prevede e a quanto ammontano le multe

Emendamento al Dl Recovery, ecco cosa prevede e a quanto ammontano le multe di una norma che sta già facendo molto discutere e che vede FI contraria

In Commissione alla Camera in esame le multe per i commercianti che non accettano i Pos

Emendamento al Dl Recovery, ecco cosa prevede e a quanto ammontano le multe per i commercianti che non accetteranno carte e bancomat e che rischiano sanzioni secondo il decreto 2021. La multa sarebbe indicizzata a 30 euro per i negozianti sprovvisti di Pos o che non accettino pagamenti elettronici

Cosa prevede l’emendamento al Dl Recovery sui Pos obbligatori e chi lo ha voluto

Dove è previsto? In un emendamento al Decreto Legge Recovery che è in Commissione Bilancio alla Camera. A volere l’inserimento della norma Stefano Fassina  di Leu e Rebecca Frassini della Lega. Non è tutto così liscio, visto che la discussione sul punto si annuncia comunque complessa, almeno per quanto riguarda il passaggio in Aula. L’idea di multare chi rifiuta i pagamenti con il Pos non è nuova: già i collegati alla scorsa finanziaria lo prevedevano ma stralci e iter parlamentare farraginoso avevano fatto cadere l’iniziativa nel dimenticatoio. 

Multa e 4% del valore della transazione: ecco cosa prevede l’emendamento al Dl Recovery 

La sanzione da 30 euro è aumentata del 4% del valore della transazione per la quale sia stato rifiutato il pagamento elettronico. E a chi si applicherebbe la norma? Ai soggetti che “effettuano l’attività di vendita di prodotti e di prestazione di servizi, anche professionali, e che non accetteranno i pagamenti elettronici”. Attenzione: per ritenere l’obbligo assolto sarà sufficiente accettare anche uno solo dei circuiti di pagamento elettronici disponibili che però “deve riguardare almeno una tipologia di carta di debito come il bancomat e ad almeno una tipologia di carta di credito”.

Da nove anni, da quando Mario Monti lo mise in agenda di esecutivo, l’obbligo di accettare i pagamenti elettronici in Italia è già legge, ma mancava la sanzione sulla stessa. 

C’è già chi storce il naso su cosa dice l’emendamento al Dl Recovery: si prevede una battaglia in aula

Spieghiamola: in Italia accettare una carta di credito è obbligatorio ma pagare una multa se non lo si è accettato non è previsto, un po’ come codificare la sosta vietata ma risolverla solo con un cicchetto del vigile.

Fra i tanti contrari spicca il capogruppo di Forza Italia in Commissione Attività produttive Luca Squeri, che ha parlato di “gravissimo errore. Dopo quasi due anni di enormi sofferenze per gli operatori economici, e proprio nel momento in cui molti di loro stanno finalmente riuscendo a ripartire, è surreale penalizzarli ancora”. La battaglia è cominciata prima ancora dell’arrivo in aula.

Contents.media
Ultima ora