×

Emma dopo la morte del padre: “Grazie a tutti per l’affetto donato”

Emma torna sui social dopo la morte del padre Rosario Marrone: il messaggio per i fan.

Emma dopo morte padre

Dopo la morte improvvisa del padre, Emma Marrone è tornata sui social per ringraziare i fan e gli amici dell’immenso affetto che hanno riservato a lei e alla sua famiglia. Poche parole, che trasudano un’immensa gratitudine. 

Emma Marrone dopo la morte del padre

Lunedì 5 settembre si è spento Rosario Marrone, papà della grandissima Emma. L’uomo, conosciuto sia dai fan che dagli amici dell’artista pugliese, aveva 66 anni. Al momento, non si conoscono le cause che hanno portato al suo decesso, ma sembra che sia stato un malore improvviso. E’ stata la stessa Emma ad annunciare ai fan il terribile lutto: “Fai buon viaggio Papà. Ti amo e ti amerò per sempre.

La tua Chicca“. L’annuncio dell’ex talento di Amici è stato immediatamente sommerso di messaggi di cordoglio. 

Il messaggio di Emma per gli amici e i fan

Dopo la morte del padre, Emma è tornata sui social per ringraziare quanti le hanno rivolto un pensiero. Via Twitter, ha scritto: 

“Grazie a tutti per l’amore che ci avete donato“. 

Un messaggio breve, ma ricco di gratitudine. La Marrone, fin dal suo debutto nel mondo dello spettacolo, è sempre stata molto amata e anche in questa triste circostanza i fan le hanno dimostrato una grande vicinanza. 

Il gesto di Elisa per Emma

Non solo i fan, anche gli amici le hanno riservato pensieri bellissimi. Da Stefano De Martino a Marco Bocci, passando per Elisa. Quest’ultima, nel corso del concerto al Teatro Antico di Taormina, ha dedicato una bellissima canzone a Rosario.

La cantante friulana ha dichiarato: 

“Sto pensando a lei e sto pensando alla sua famiglia, sicuramente possiamo farlo tutti insieme visto che è amatissima, un’amica, una sorella. Oggi vorrei dedicare l’Hallelujah a Rosario Marrone, il papà di Emma, che è volato in cielo, il mio pensiero per lui e per la sua famiglia, questo è per la mia sorellina“.

Contents.media
Ultima ora