×

12enne accoltellata da una compagna di classe a Enna: ferite alle braccia e al volto

La ragazzina è stata aggredita in bagno da una studentessa con problemi psichologici.

Alunna accoltellata in Sicilia da una compagna disabile

Tragedia sfiorata ad Enna: una ragazzina di 12 anni è stata ferita con un coltello nel bagno della scuola e successivamente curata presso il pronto soccorso dell’ospedale Umberto I. É successo in Sicilia, dove la 12enne è stata aggredita da una compagna di scuola con disturbi psichici, tanto è vero che purtroppo ques’ultima è seguita da un’insegnante di sostegno.

La ragazza disabile ha 14 anni e si era recata a scuola con un coltello da cucina. Con esso ha ferito la 12enne al volto, alle braccia, alle mani e all’orecchio.

Enna, dodicenne accoltellata da compagna psicolabile nel bagno della scuola

La ragazzina aggredita, durante la violenza, è riuscita a scappare, raggiungendo il corridoio. Solo lì è stata immeditamente soccorsa.

Sulla faccenda si è espressa la mamma della 12enne:

Poteva capitare a qualsiasi ragazzino ed e’ grave che avesse portato un coltello da cucina proprio con l’intento di fare male a qualcuno”.

Enna, dodicenne accoltellata da compagna psicolabile: “Volevo ferire qualcuno”

Per quanto concerne la quattordicenne, infatti, è stata allontanata dalla scuola. I suoi problemi psichilogici non possono giustificare in nessun modo questa aggressione. In aggiunta, senza troppi giri di parole, la ragazza ha precisamente spiegato che il suo obiettivo era di ferire qualcuno, non importa chi. Questo almeno chiarisce che la 12enne non era stata presa di mira per alcun motivo dalla 14enne, probabilmente le due compagne non frequentevano nemmeno la stessa classe vista la differenza d’età o non si erano viste mai prima nei corridoii della stessa scuola.

Insomma, la 12enne si è semplicemente trovata al posto sbagliato nel momento sbagliato.

Il dirigente scolastico, inoltre, ha informato la magistratura dell’aggressione.

Enna, dodicenne accoltellata da compagna psicolabile: non è l’unica violenza scolastica negli ultimi giorni

Altra violenza verificatasi tra le mura di una scuola, è accaduta a Roma, qualche giorno fa: una cuoca è stata violentata all’interno dei locali della mensa di una scuola romana, mentre gli alunni erano in classe. Secondo le ricostruzioni, uno sconosciuto sarebbe entrato da un ingresso secondario, cogliendo così la dipendente dell’istituto di sorpresa. La donna è minacciata con un coltello, presumibilmente preso dalla cucina, l’ha derubata e poi l’ha stuprata. Infine, la cuoca è stata rinchiusa in un ripostiglio, mentre l’uomo è scappato da dove era entrato. Tutto questo nel mentre le lezioni si svolgevano nelle classi, motivo per cui nessuno avrebbe notato niente.

Contents.media
Ultima ora