×

Enrico Ruggeri sulle mascherine all’aperto: “È schiavitù mentale”. Scoppia la polemica

Il cantante Enrico Ruggeri in un post pubblicato su Twitter si espresso contro l'uso delle mascherine all'aperto: è polemica.

Enrico Ruggeri mascherine

A pochi giorni dall’abolizione dell’obbligo delle mascherine all’aperto, il cantante Enrico Ruggeri si è espresso in modo critico verso quanti scelgono ancora di indossarla. “La schiavitù mentale è più forte di quella legislativa”, ha scritto l’artista sui social.

Non sono mancate le polemiche da diversi utenti che hanno scritto anche Tweet dai toni sarcastici e visibilmente canzonatori. “Ma voi ci pensate alla vita di m***a che devono fare quelli come Enrico Ruggeri che escono per contare la gente che porta le mascherine all’esterno?”, sono le parole di un utente.

Cosa ha detto Enrico Ruggeri sulle mascherine all’aperto?

Ma cosa aveva detto esattamente Enrico Ruggeri? Su Twitter il cantante si era lamentato di aver visto una fetta di popolazione che, all’aperto ha scelto di portare la mascherina nonostante l’obbligo sia decaduto:

“In giro per Milano: un bel 30% di gente ancora con la mascherina, compresi dei giovani. La schiavitù mentale è più forte di quella legislativa”.

Come hanno reagito gli utenti sui social

Com’era prevedibile, la reazione degli utenti non si è fatta attendere. “Girando per Napoli, 15 gradi, un buon 20% delle persone con il cappello di lana, compresi dei giovani.
La schiavitù del calendario è più forte di quella climatica”, sono le parole di un utente che ha voluto evidentemente fare il verso al post originale. “Non portate le mascherine all’aperto. Danno fastidio ad Enrico Ruggeri”. Sono le parole di un altro utente ancora.

Infine tra le molte polemiche, c’è stato spazio anche i per i botta e risposta. Un utente su Twitter ha replicato:

“Direi di iniziare e continuare a pensare che ognuno farà come crede. Che chi la indosserà lo farà per motivi personali, e chi non vedeva l’ora di toglierla, come me, la toglierà. E tutti, ma proprio tutti dovrebbero evitare arringhe di proselitismo”.

Ruggeri rispondendo al tweet ha affermato:

“Hai perfettamente ragione. Ma la frase “ognuno farà come crede” purtroppo non è mai stata applicata negli ultimi due anni. O sbaglio?”

Contents.media
Ultima ora