Epifania Joyce: trama e tecnica narrativa
Epifania Joyce: trama e tecnica narrativa
Libri

Epifania Joyce: trama e tecnica narrativa

James Joyce

Le tecniche narrative utilizzate da Joyce sono sempre stata innovative e sovversive. La loro unicità ha portato Joyce a essere considerato uno dei più grandi scrittori del XX secolo.

La letteratura moderna è quella che si concentra nel XX secolo. James Joyce è forse uno degli scrittori moderni più conosciuto di quest’epoca. Le sue tecniche narrative, infatti, hanno reso la sua fama internazionale. Il periodo in cui operò è stato caratterizzato dall’indecisione, dalla crisi dei personaggi e della tecnica di scrittura. Joyce ha apportato delle modifiche alle concezioni di letteratura e di soggetti narrativi attraverso il suo modo di scrivere completamente innovativo.

James Joyce

James Joyce è forse uno dei più grandi scrittori del XX secolo. Gli viene attribuita così tanta importanza per via della sua sperimentazione linguistica. Questa si nota in particolare in “Ulisse”, la sua opera più conosciuta, ma anche in “Gente di Dublino” e in “Ritratto dell’artista da giovane”.

Joyce si conosce principalmente per via dello stream of consciousness. Questa tecnica narrativa consiste principalmente nel cercare di descrivere i processi mentali di una persona. Ovvero la formulazione dei pensieri prima che siano processati logicamente in frasi vere e proprie.

La tecnica rende abbastanza difficile la lettura ma è molto interessante. Anche Virginia Woolf, contemporanea di Joyce, applicò lo stream of consciousness in alcune delle sue opere.

La differenza tra Joyce e Woolf è il mondo in cui hanno reso il flusso di coscienza. Joyce infatti applica la tecnica utilizzando un monologo interiore diretto del personaggio mentre Woolf preferisce un narratore in terza persona. La tecnica narrativa è stata sviluppata in seguito alle teorie di Freud.

Gente di Dublino di Joyce

Gente di Dublino è un’altra opera maggiore di Joyce. Viene pubblicata nel 1906 sul settimanale The Irish Homestead. È una raccolta di 15 racconti in cui riassume le esperienze vissute a Dublino.

Lo stile è realistico e le descrizioni sono concise ma piene di dettagli. Spesso questi ultimi hanno significati più profondi di quelli che sembrano avere. Come in Zola e in Flaubert il realismo si lega al naturalismo con tratti simbolistici. Questa caratteristica è presente nei dettagli che hanno un duplice significato ma anche nella stessa tecnica dell’epifania.

Lo scopo dell’opera di Joyce è quello di dimostrare la decadenza politica, culturale e religiosa di Dublino.

Gli abitanti della città infatti vengono rappresentati come deboli e impauriti dai loro stessi concittadini. Sono resi schiavi dalle loro tradizioni e dalla loro cultura. In questo modo Joyce tenta di rappresentare la paralisi (sia psicologica che fisica) che avvolge l’intera Dublino. Ma proprio la realizzazione di essere paralizzati comporta una svolta e un miglioramento nella vita dei personaggi. L’altro tema fondamentale dei racconti è la fuga.

L’epifania di Joyce

In Gente di Dublino, Joyce, cambia spesso narratore. Infatti le storie passano da una prima persona a una terza persona. Lo scopo è quello di rappresentare il momento di estraneazione del personaggio dalla realtà e la conseguente immersione nell’universo della sua coscienza.

Il momento in cui i personaggi si rendono conto di essere paralizzati è quello dell’epifania. Ovvero il punto di svolta di tutti i racconti. L’epifania è infatti un’improvvisa rivelazione spirituale causata da un gesto, da un oggetto o una situazione quotidiana sperimentata dal soggetto in un momento di crisi e che si rivela di fondamentale importanza.

Per Joyce è un passaggio di svolta. Dopo aver avuto l’epifania infatti non si riesce più a guardare il mondo come si faceva prima. Il termine deriva dal greco e significa appunto apparizione o manifestazione.

La folgorazione si identifica con occasioni particolari e riporta a galla un ricordo che il personaggio pensava di non avere più con tutti i suoi dettagli e tutti i suoi significati. La reazione è quindi la liberazione dal senso di oppressione causato dalla paralisi e una successiva necessità di fuga.

Su amazon è possibile acquistare direttamente le opere di Joyce, come: gente di Berlino e l’Ulisse

© Riproduzione riservata

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche

Melchioni Vega estrattore a freddo
57.99 €
99.9 € -42 %
Compra ora
De Longhi DELONGHI Sfornatutto EO14902
149.99 €
179.99 € -17 %
Compra ora
Nokia 3310 (2017) Dark Blue
84.5 €
Compra ora
Moleskine 12 Mesi - Agenda 2018 Giornaliera Large Rosso Scarlatto Co
22.5 €
Compra ora