×

Esof: oggi ultimo giorno

Si conclude oggi a Torino l’Euroscience Open Forum (Esof) 2010, con il passaggio delle consegne tra il sindaco del capoluogo piemontese, Sergio Chiamparino, e quello di Dublino, che ospitera’ la manifestazione nel 2012. Quasi 40mila i visitatori, tra le occasioni ufficiali e quelle piu’ informali: sono stati circa 4.200 i partecipanti registrati alle conferenze in programma al Lingotto, 35mila quelli che hanno visitato finora le piazze del Science in the City, la parallela manifestazione divulgativa ricca di appuntamenti per curiosi e appassionati. “Superati i 4mila partecipanti – commenta Pino Zappala’, direttore di Esof 2010 – ai programmi scientifici del Lingotto e di 35mila al Science in the City, possiamo fare un primo bilancio preliminare. Il successo non e’ stato solo di numeri ma anche dei tanti giovani che hanno invaso il Lingotto e le piazze per la passione per la scienza.

Ne abbiamo viste di tutti i colori. Il nobel Peter Agre, attualmente impegnato sulla lotta alla malaria, ha cantato e suonato in piazza San Carlo il vuvuzela, mentre un altro nobel, Harold Kroto, lo scopritore del fullerene che ha dato il la alla nascita delle nanotecnologie, ha spiegato perche’ l’Italia e l’Inghilterra sono state eliminate dai mondiali: una questione scientifica che riguarda i palloni da calcio e la loro struttura. Uomini normali che fanno un lavoro straordinario per tutti noi”

Scrivi un commento

300
Caricamento...

Leggi anche