> > Esplosione di un gasdotto in Austria: 18 feriti e 1 vittima

Esplosione di un gasdotto in Austria: 18 feriti e 1 vittima

esplosione

Una esplosione è avvenuta in Austria in un impianto di distribuzione di gas a Baumgarten an der March. Allo scoppio è seguito un incendio.

Una esplosione è avvenuta questa mattina, in Austria, in un impianto di distribuzione di gas a Baumgarten an der March.

Allo scoppio è seguito un incendio. Tuttavia, la situazione è tornata sotto controllo. Le autorità hanno isolato l’area di quello che è il maggiore terminal di stoccaggio di gas importato dell’Austria. Al momento, si contano 1 morto e 18 feriti.

Esplosione, le dinamiche

Il terminal di Baumgarten è lo snodo principale per la distribuzione del gas che arriva in Austria dalla Russia e dalla Norvegia. Ha in sé una capacità di 40 miliardi di metri cubi.

L’infrastruttura inaugurata nel 1959 è uno dei più importanti hug gasieri in Europa centrale e rifornisce anche il Nord Italia. Il portavoce della polizia Edmund Tragschiz. Secondo la Croce Rossa, i feriti sarebbero 18.

A Baumgarten an der March, in Austria, decine di persone sono rimaste ferite e almeno una persona ha perso la vita. Lo riportano in questo momento i media austriaci. Il giornale online der Standard, ad esempio, diffonde la notizia che i feriti ammontino a 60.Secondo l’Apa, invece, che cita la Croce rossa, i feriti sarebbero 18, e ci sarebbe una vittima certa.

Nelle fotografie pubblicate online dalla Croce Rossa si vede un’alta colonna di fumo. Sul luogo sono intervenuti i vigili del fuoco e il pronto soccorso. Al momento proprio la polizia e i vigili del fuoco stanno lavorando per rimettere in ordine la situazione. Il luogo dell’incidente è transennato e i vigili del fuoco stanno usando un elicottero per monitorare il tutto.

Esplosione, gas a rischio in Italia

L’esplosione di questa mattina rischia di causare l’interruzione delle consegne di gas verso l’Italia e la Croazia.

Lo ha reso noto ‘Gas Connect Austria‘, secondo cui l’esplosione è stata seguita da un incendio che ha causato “danni significativi”. Il sito al momento è monitorato dalla sicurezza e il portavoce Armin Teichert ha spiegato che “sono possibili interruzioni delle consegne in Italia e in Croazia”

Il terminal di Baumgarten è uno dei basilari hub del gas dell’Europa centrale per il gas che arriva dalla Russia e dalla Norvegia e serve anche parte dell’ovest del continente attraversando la Germania.

Infatti – ha assicurato Teichert -, questo ultimo collegamento non è stato compromesso. Con una capacità annua di 40 miliardi di metri cubi, tratta 6 milioni di metri cubi di gas all’ora esattamente in questo periodo dell’anno 2017.

Inoltre, pare che l’esplosione, avvenuta intorno alle 8.45 di stamattina, abbia provocato una scossa, per cui in un primo momento molti testimoni hanno pensato che ci fosse un terremoto in atto. Subito dopo l’esplosione si è sviluppato un incendio. I soccorsi sono sempre all’opera per monitorare la situazione al meglio.

Al momento, non sono ancora note le cause dell’esplosione, le indagini stanno andando avanti per comprendere le dinamiche dell’incendio. Al momento si può sottolineare il fatto che gasdotto di Baumgarten sia una delle strutture di stoccaggio principali in Europa, ed appartiene alla compagnia di gasdotti OMV.