×

Esplosioni durante il concerto di Ariana Grande alla Manchester Arena: 22 morti e 59 feriti

Condividi su Facebook

Momenti di panico alla Manchester Arena durante lo show di Ariana Grande: il pubblico ha udito almeno due esplosioni, i video amatoriali mostrano la fuga degli spettatori

Ariana Grande

Il concerto di Ariana Grande alla Manchester Arena ha avuto un epilogo tutt’altro che positivo. Secondo le prime testimonianze infatti, sul finire dello show il pubblico avrebbe distintamente avvertito almeno due esplosioni, che hanno provocato scene di panico e una fuga di massa dalla struttura.

Secondo le prime ricostruzioni le esplosioni si sarebbero verificate appena fuori dall’Arena, e i servizi di emergenza sono intervenuti sul posto. “La polizia ha risposto alle segnalazioni di un incidente alla Manchester Arena – hanno scritto le forze dell’ordine sul profilo Twitter ufficiale – Si prega di rimanere lontani dalla zona“.

Alcune strade sono state immediatamente bloccate mentre all’interno della struttura, il doppio boato ha creato il panico, come dimostrano alcuni filmati amatoriali ripresi dagli spettatori che mostrano il pubblico impaurito mentre urla e fugge via.

Al momento non è chiaro se esplosioni siano state udite a concerto concluso oppure mentre Ariana Grande si stava esibendo ma in ogni caso gli organizzatori non hanno potuto fare altro che sgomberare completamente l’Arena con un’evacuazione completa degli spettatori presenti al suo interno.

Esplosioni fuori dalla Manchester Arena, le prime testimonianze di chi era al concerto

Majid Khan, 22 anni, ha raccontato al the Independent: “io e mia sorella, insieme a molte altre persone, stavamo assistendo al concerto di Ariana Grande ed intorno alle 20.40, 20.45 un’esplosione simile a quella di una bomba ha scatenato il panico e tutti abbiamo cercato di fuggire dal locale”. Si è dunque trattato di uno scoppio udito distintamente da gran parte del pubblico e le migliaia di persone presenti si sono avviate rapidamente verso tutte le uscite disponibili: “ognuno di noi era nel panico – ha aggiunto la donna – chiedendosi se qualcuno si trovasse in bagno mentre si è verificata l’esplosione, è stato estremamente inquietante per tutti quanti”.

“Chi era presente al concerto di Ariana Grande ha incominciato a spingere e a correre verso l’uscita più vicina. Penso che essere in mezzo a tutte quelle persone in quel momento sia stato semplicemente orribile! Una sensazione orribile!” ha sottolineato un utente di Twitter.

Al momento non sono segnalati feriti e non è ancora chiaro cosa abbia provocato le esplosioni multiple. La polizia sta indagando sull’episodio: in attesa di ulteriori sviluppi, al momento la situazione risulta particolarmente critica e confusa, vi proponiamo uno dei filmati realizzati poco fa alla Manchester Arena.

Aggiornamento ore 0.50: La polizia di Manchester conferma che vi sarebbero morti e feriti, il numero è però al momento imprecisato; lo ha fatto rilasciando un breve comunicato sulla pagina Twitter ufficiale e aggiungendo che seguiranno, nelle prossime ore, ulteriori dettagli a riguardo.

Aggiornaento ore 1.50: Un video amatoriale realizzato all’esterno della Manchester Arena ha catturato l’esatto istante dell’esplosione. Intanto la polizia ha aggiornato il profilo Twitter segnalando che i servizi di emergenza sono ancora al lavoro sul luogo dell’incidente. I media locali parlano di almeno 20 corpi a terra e decine di feriti, ma si tratta di informazioni che devono ancora trovare una conferma ufficiale.

Aggiornamento ore 2.10: La polizia di Manchester ha rilasciato un nuovo breve comunicato per comunicare il primo bilancio di vittime e feriti accetrtati. Sono 19 le persone che hanno perso la vita e ci sarebbero 55 persone rimaste ferite più o meno gravemente. La polizia sta trattando l’episodio come un attentato di matrice terroristica. La Cnn ha intervistato una ragazza che si trovava al concerto di Ariana Grande e che, in lacrime, ha confermato di aver visto sangue ovunque e decine di corpi riversi a terra.

Ariana Grande

E’ di 22 morti e 59 feriti il bilancio aggiornato a questa mattina, 23 maggio 2017, di quello che sembra ormai essere a tutti gli effetti un attentato terroristico, probabilmente kamikaze e, come riportato dalla Bbc online, tra le vittime ci sarebbero anche bambini. E’ il peggior attacco terroristico avvenuto nel Paese dal 7 luglio del 2005 quando Al Qaeda piazzo’ quattro bombe su mezzi del trasporto pubblico a Londra provocando la morte di 56 persone, compresi i quattro kamikaze, e ferendone 700. Intanto, l’Unita’ di crisi della Farnesina e l’Ambasciata d’Italia a Londra sono in stretto contatto con le autorità inglesi per verificare l’eventuale presenza di italiani e prestare ogni possibile assistenza ai connazionali presenti nel Regno Unito. Inoltre, in una nota Downing Street, è stato confermato che alle 9 di mattina (ora di Londra) la premier May presiederà il comitato britannico di emergenza per la sicurezza ‘Cobra’. Allo stesso tempo, è stato confermato che la polizia sta trattando l’incidente come un attentato terroristico. Siti jihadisti festeggiano l’attentato compiuto nella notte a Manchester, anche se ancora nessun gruppo ha rivendicato la strage.

Nato a Milano, classe 1983 è laureato in Comunicazione Digitale. Collabora con Notizie.it di cui, dal 2018, è direttore responsabile e ha scritto per Il Giorno, NewNotizie e Daily Word Italia.


Contatti:
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Contatti:
Daniele Orlandi

Nato a Milano, classe 1983 è laureato in Comunicazione Digitale. Collabora con Notizie.it di cui, dal 2018, è direttore responsabile e ha scritto per Il Giorno, NewNotizie e Daily Word Italia.

Leggi anche

Entire Digital Publishing - Learn to read again.