×

L’estate è finita: ecco come conservare l’abbronzatura

Condividi su Facebook

Parola d'ordine: idratazione. Ma anche cibi rosso-arancioni, scrub, docce fredde e... stare alla larga dall'aria condizionata.

Come conservare l'abbronzatura
Come conservare l'abbronzatura

Non appena inizia l’estate, siamo alla ricerca dell’abbronzatura perfetta. In spiaggia cospargiamo la pelle con creme protettive e prodotti idratanti, spostiamo i lacci del costume per evitare segni poco estetici. Ma non appena la bella stagione volge al termine e torniamo alla routine, sappiamo che sta per arrivare il momento di dire addio alla tintarella.

Purtroppo, è inevitabile: alcuni studi hanno rivelato che il ciclo di vita delle cellule dell’epidermide è di 28 giorni. Quando le cellule abbronzate muoiono, cadono e lasciano il posto a un nuovo strato “pallido”. Ma seguendo alcuni piccoli accorgimenti è possibile prolungare il più possibile la nostra abbronzatura estiva.

Stare all’aria aperta

Siamo abituati a prendere il sole solo in estate, ma nulla vieta di farlo per tutto l’anno. Certo, stare in costume in città non è come farlo in riva al mare o a bordo piscina, ma è comunque utile se l’obiettivo è salvaguardare il colorito estivo.

Se non avete a disposizione un giardino o un balcone dove esporvi al sole, potete andare al parco, passeggiare o fare un giro in bicicletta. Più vi esporrete ai raggi UV, più a lungo le cellule della pelle continueranno a produrre melanina.

Stare il più possibile all'aria aperta

Doccia vs bagno

Brutte notizie per gli amanti di un bel bagno rilassante. Immergersi a lungo nell’acqua può favorire la caduta accelerata delle cellule dell’epidermide, sopratutto in caso di acqua molto calda. Meglio optare per una doccia intervallata da getti freddi. Utilizzate docciaschiuma idratanti a base di oli naturali che aiutano a preservare l’elasticità della pelle. Per asciugarvi, scegliete tessuti morbidi e tamponate con delicatezza, senza strofinare.

Idratazione

Con il caldo e i raggi del sole, la pelle si disidrata facilmente. Per mantenere un’abbronzatura dall’aspetto luminoso e sano, è importante nutrire l’epidermide con creme idratanti e oli naturali come Argan e Karitè. Ma è fondamentale agire anche dall’interno, bevendo molta acqua e mangiando frutta e verdura particolarmente idratanti, come l’anguria. Sono consigliati anche i cibi di colore rosso-arancione, come carote, albicocche, peperoni, pomodori.

La pigmentazione di questi frutti e ortaggi è dovuta alle antocianine e licopene, che aiutano a conservare l’abbronzatura.

I cibi che aiutano a mantenere l'abbronzatura

Lo scrub

Potreste pensare che lo scrub faccia cadere le cellule abbronzate, ma non è così. Purché non troppo aggressivo, un trattamento di questo tipo aiuta a eliminare le cellule ormai morte e a donare luminosità al vostro incarnato. Applicate lo scrub in modo uniforme, per evitare l’effetto “a pelle di serpente”.

No all’aria condizionata

Cercate di resistere al caldo e di spegnere l’aria condizionata e il ventilatore. I getti d’aria fretta disidratano la pelle e inducono le cellule dell’epidermide a staccarsi più rapidamente.

E se non funziona?

A quel punto non resta altro da fare che ricorrere ad un autoabbronzante. È importante scegliere un prodotto di qualità, che dia alla pelle un colorito naturale e che non la disidrati. Per un effetto meno vistoso, potete mescolarlo alla vostra crema idratante e applicarlo prima del trucco.

Il miglior rimedio naturale per l’abbronzatura

Tra i rimedi naturali proposti, vi segnaliamo lo spray naturale Black Sun, un nuovo prodotto ideato appositamente per mantenere la pelle bronzea anche in autunno e inverno. Questo nuovo prodotto esclusivo

  • Non unge e non da fastidio al tatto e alla pelle
  • Non contiene Parabeni
  • è 100% naturale perchè contiene Erylutrose e Dihydroxyacetone e zuccheri naturali
  • Da un effetto sensuale alla pelle mantenendo un effetto bronzeo.

Se siete interessati, vi consigliamo di cliccare sull’immagine seguente

-

Blacksun, a differenza dei 1000 altri prodotti sul mercato, non provoca dannose controindicazioni e secondo test dermatologici funziona davvero.

Essendo un prodotto esclusivo, non si può acquistare ne in farmacia ne in altri e-commerce, ma soltanto sul sito ufficiale del prodotto. Inoltre è possibile pagare direttamente e in modo sicuro alla consegna.

Nata in provincia di Monza e Brianza, classe 1994, è laureata magistrale in "Lettere moderne" presso l’Università degli Studi di Milano. Ha scritto per la rivista Viaggiare con gusto.


Contatti:
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Contatti:
Lisa Pendezza

Nata in provincia di Monza e Brianza, classe 1994, è laureata magistrale in "Lettere moderne" presso l’Università degli Studi di Milano. Ha scritto per la rivista Viaggiare con gusto.

Leggi anche

Entire Digital Publishing - Learn to read again.