×

Nudo in piscina con altre donne: la fidanzata lo accoltella

Iniziato il processo contro Demi Harris, che ha ucciso il fidanzato dopo averlo visto nudo in piscina con altre donne. La 20enne si dice innocente.

piscina

Demi Harris continua a negare l’omicidio di Christopher Person, avvenuto circa otto mesi fa. E’ iniziato infatti il processo nei confronti della 20enne, che il 18 febbraio scorso ha ucciso il fidanzato nella casa che condividevano a Strathmore Close, a Hucknall nel Nottinghamshire (Inghilterra). La giovane è accusata di aver accoltellato Christopher perché sorpreso fare il bagno nudo in piscina, assieme ad alcune donne. Demi non nega di aver sferrato il fendente mortale ma continua a dichiararsi “non colpevole”.

Omicidio di gelosia

La ragazza sostiene infatti che dopo la scenata di gelosia il fidanzato l’avrebbe minacciata, e quindi la sua sarebbe stata solo legittima difesa. Quel che è certo è che Demi Harris quando ha visto il fidanzato in mutande nella piscina della villetta, dove era stata organizzata una festa, si è affacciata dalla finestra e gli ha urlato contro: “Non osare farlo. – aggiungendo – Non vorrai rimanere davvero nudo lì assieme alle altre ragazze?”.

Domanda probabilmente intesa come retorica dal fidanzato.

In piscina con lui c’erano, oltre a delle donne ugualmente in slip, altri tre uomini. La furia di Demi si è scatenata quando Christopher ha ignorato l’avvertimento e, togliendosi le mutande, si è gettato nell’acqua. A quel punto la 20enne è corsa giù ed ha sversato in piscina un flacone di 4 litri di un solvente che di norma si usa per pulire la vasca (quando non c’è nessuno, però). La ragazza è poi rientrata in casa ed ha staccato la corrente, interrompendo così la musica e l’idromassaggio della piscina.

Demi ha quindi obbligato Christopher a seguirlo in camera. Una ragazza presente alla festa ha poi testimoniato di aver visto la 20enne mormorare poco dopo: “Che cosa ho fatto? Che cosa ho fatto?”.

Il corpo del giovane era già a terra. “L’ho pugnalato, ma ho dovuto, ho dovuto farlo” ripeteva Demi prima di allontanarsi dall’appartamento. Fu poco dopo arrestata mente si dirigeva a casa della madre.

Christopher era stato accoltellato all’addome e, nonostante un intervento chirurgico, è morto poche ore dopo. Demi Harris continua a sostenere che il fidanzato l’aveva “minacciata di ucciderla”. La ragazza afferma che l’uomo l’ha rincorsa per le scale, facendola rovinare a terra dopo averle afferrato una caviglia. Oltre a lei nella stanza sarebbe caduto anche il comodino dentro il quale c’era il coltello con cui ha pugnalato Christopher, anche se Demi sostiene che voleva solo ferirlo per riuscire a fuggire. Una tesi che al momento non sembra essere supportata da prove o altri riscontri.

Di origine sarda ma nata e cresciuta a Roma. Dopo la maturità classica ho studiato "Scienze politiche" all'Università La Sapienza. Scrivo quotidianamente sul web per testate e blog dal 2006, giornalista dal 2009. Mi sono sempre occupata di servizi di approfondimento e d'inchiesta, alcuni scelti come fonte di Wikipedia, di libri e testi universitari mentre altri sono stati tradotti all'estero. Autrice anche di qualche scoop. Progettista Web e "Tecnico Superiore per la Comunicazione e il Multimedia", ho una profonda conoscenza del mondo internet e per questo non sono sui social.


Contatti:

Contatti:
Paola Marras

Di origine sarda ma nata e cresciuta a Roma. Dopo la maturità classica ho studiato "Scienze politiche" all'Università La Sapienza. Scrivo quotidianamente sul web per testate e blog dal 2006, giornalista dal 2009. Mi sono sempre occupata di servizi di approfondimento e d'inchiesta, alcuni scelti come fonte di Wikipedia, di libri e testi universitari mentre altri sono stati tradotti all'estero. Autrice anche di qualche scoop. Progettista Web e "Tecnico Superiore per la Comunicazione e il Multimedia", ho una profonda conoscenza del mondo internet e per questo non sono sui social.

Leggi anche