×

Florida, uragano Michael tocca terra: venti a 250Km/h

Condividi su Facebook

L'uragano Michael ha toccato terra in Florida, con forti venti e un'ondata di marea che ha toccato i quattro metri causando ingenti danni.

L’uragano Michael, dopo aver colpito con enorme forza la città di Panama City, dove ha causato danni e alluvioni, ha toccato terra in Florida nella zona di Mexico Beach, nelle prime ore del pomeriggio di Mercoledi 10 ottobre 2018.

Al momento del contatto con la terraferma la tempesta era classificata come uragano di categoria 4, che comporta la presenza di venti che posso raggiungere picchi di 250Km/h. I forti venti, che sulla costa hanno raggiunto i 160Km orari, ma che in mare aperto sono molto più forti, hanno causato innalzamento del livello del mare che si prevede possa in alcune aree arrivare a toccare i quattro metri. Un innalzamento che ha causato allagamenti diffusi lungo le coste e l’interruzione dei collegamenti elettrici per circa un milione di abitazioni.

Le autorità hanno diffuso un’allarme meteo fino alle 2.15 ora locale per le zone meridionali della contea di Jackson, Gulf, Calhoun, Liberty e nelle contee meridionali dello stato di Washington DC. La situazione è definita come “estremamente pericolosa”, anche a causa della possibile formazione di tornado.

Uragano Michael: mobilitati 2500 uomini

L’uragano è considerato il più forte ad aver colpito la penisola della Florida, e lo stato ha già mobilitato oltre 2500 uomini della guardia nazionale.

Oltre a loro, oltre 1000 tecnici che dovranno riparare nel più breve tempo possibile la rete elettrica, che si prevede sarà duramente colpita.

La situazione di emergenza non è però limitata alla sola Florida: Allarmi meteo sono stati infatti emessi anche in Carolina del Sud e del Nord, dove si prevedono forti precipitazioni, anche in aree che stanno ancora affrontando le devastanti conseguenze dell’uragano Florence, che solo a settembre aveva colpito gli States causando gravissime alluvioni.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Leggi anche

Entire Digital Publishing - Learn to read again.