Cade dal materasso mentre fa sesso e rimane paralizzata
Cade dal materasso mentre fa sesso e rimane paralizzata
Esteri

Cade dal materasso mentre fa sesso e rimane paralizzata

Cade dal materasso mentre fa sesso e rimane paralizzata

Una donna di 46 anni è caduta dal letto mentre faceva sesso con il suo partner. La donna è rimasta paralizzata: denunciati i produttori.

Stava facendo sesso quando è caduta dal materasso. Claire Busby, 46 anni, ha picchiato la testa e da quel momento la sua vita non è stata più la stessa. “Ho sbattuto il capo e ho sentito come una molla del mio corpo spezzarsi“. La donna ha subito danni irreversibili sulla spina dorsale, cosa che la costretta a una sedia a rotelle per il resto della sua vita. Claire ha denunciato la casa produttrice del materasso, ma l’azienda replica: “Erano troppo vicini al bordo del letto e lei ha semplicemente perso l’equilibrio, cadendo all’indietro”.

Il processo per il materasso

In sede di dibattimento è stata fatta una lunga ricostruzione dell’incidente. Per Claire è stato difficile, riporta il Corriere della Sera, intraprendere una causa di tali proporzioni, ma ad averla convinta è stato anche il fatto che dovrà passare il resto della vita in sedia a rotelle. A distanza di 5 anni dall’accaduto, la 46 enne è andata a processo insieme alla sorella.

La donna soffre di attacchi cardiaci, dovuti alla presa d’atto di essere paralizzata. La sorella della donna ha riferito ai giudici che il mobile – al momento dell’acquisto – mancava di 2 piedi, motivo per cui il materasso oscillava vistosamente.

Da un lato, in particolare, ci sarebbe stato un dislivello pari a 60 centimetri, cosa che rendeva il materasso davvero pericoloso per chiunque avesse tentato di dormirci sopra. Il legale di Claire ha inoltre sottolineato che “La probabilità che potesse accadere qualcosa del genere era altissima“.

La replica della casa produttrice

L’azienda produttrice si difende. L’incidente, secondo i legali, non sarebbe dovuto a un difetto di fabbricazione, o a un mancato controllo del prodotto venduto, ma alla stessa Claire. La donna – sostiene la difesa – mentre faceva sesso con il suo partner, si sarebbe sporta troppo dai bordi, perdendo l’equilibrio. Anzi, gli avvocati della casa produttrice ribadiscono che gli opportuni controlli di assemblaggio del letto erano stati svolti correttamente, ma anche ammettendo e non concedendo la mancanza dei 2 piedi, di certo la loro assenza non avrebbe potuto provocare un danno così vistoso.

© Riproduzione riservata

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche

Andrea Danneo
Andrea Danneo 319 Articoli
Palermitano di nascita, milanese acquisito, ho iniziato a scrivere di Rugby e di Basket sul web. Dopo una bella esperienza in un sito di informazione locale, mi sono laureato in Lettere moderne a Milano e ho concluso la mia formazione alla scuola di Giornalismo dell'Università Cattolica. Lettore di libri incallito, inseguo il sogno di raccontare le piccole e grandi storie, sia in forma scritta, sia in video.