Morte Khashoggi, Bin Salman fa le condoglianze alla famiglia
Esteri

Morte Khashoggi, Bin Salman fa le condoglianze alla famiglia

Mohamed bin Salman

Il principe ha telefonato al figlio del reporter ucciso nell'ambasciata di Istanbul. Ma tra i sospettati c'è un uomo vicino alla famiglia reale.

Sono arrivate le condoglianze ufficiali della famiglia reale, ma il caso legato alla morte del giornalista dissidente Jamal Khashoggi non smette di far discutere. Il principe saudita Mohammed bin Salman ha telefonato al figlio del giornalista, per esprimere le sue condoglianze per la morte del padre, assassinato al consolato saudita di Istanbul da un gruppo di persone tra le quali, si sospetta, anche un membro dell’entourage della famiglia reale. Il gesto avviene mentre cresce la pressione internazionale sul regno saudita di fronte all’omicidio avvenuto il 2 ottobre scorso in circostanze non ancora chiare. Il presidente turco Recep Tayyip Erdogan ha detto che fornirà dettagli sul caso in un discorso al parlamento turco atteso per domani, lo stesso giorno in cui di apre a Riad il vertice economico detto ‘Davos nel deserto’ presieduto dal principe bin Salman, che molti invitati hanno deciso di disertare a seguito dell’omicidio di Khashoggi.

L’ammissione della morte

Solamente pochi giorni fa, il governo di Riad aveva ammesso che Jamal Khashoggi è morto “durante una colluttazione” con gli agenti che volevano arrestarlo al consolato di Istanbul.

Un annuncio che arriva dopo lunghe pressioni da parte della comunità internazionale. Per oltre venti giorni, dalla morte del giornalista dissidente avvenuta il 2 ottobre, l’Arabia Saudita aveva sostenuto la tesi del rapimento. Le autorità saudite hanno istituito una commissione d’inchiesta per capire cosa è successo nell’ambasciata. Intanto sono già state arrestate 18 persone: fra di loro ci sarebbero alti funzionari dell’intelligence, tra cui il generale Ahmed al-Asiri, e il consigliere di corte Saud al-Qahtani.

© Riproduzione riservata

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche