×

Brasile, veste il figlio da schiavo per Halloween: accusata

Condividi su Facebook

Una mamma ha vestito il figlio da schiavo per Halloween. Accusata di razzismo, si è scusata sui social: "Non volevo offendere nessuno"

schiavo halloween

Per la festa di Halloween della scuola, una mamma ha deciso di confezionare al figlio un vestito da schiavo. Dalle foto pubblicate su Instagram, si vede il piccolo con la pelle completamente ricoperta di colorante marrone e una catena di plastica che gli scorre dal collo fino ai polsi. Sulla schiena delle finte
ferite, come se fosse stato frustato. Accusata di aver riaperto vecchie ferite del Brasile.

Veste il figlio da schiavo

Una mamma brasiliana, Sabrina Flor, ha pensato di vestire il figlio, di 9 anni, da schiavo, in occasione della festa di Halloween della scuola. Il travestimento del piccolo però ha destato parecchie polemiche. La donna infatti è stata accusata di razzismo. Le foto apparse sui social mostrano il piccolo con il corpo completamente ricoperto di vernice marrone.

A coprirlo solo un asciugamano legato ai fianchi. La donna inoltre è stata accusata di aver sminuito un evento appartenente alla storia del Brasile, il commercio degli schiavi dall’Africa al Brasile.

Il fatto è accaduto nella città di Natal, nel Brasile sud-orientale.

La mamma, una volta compresa la gravità della situazione, si è subito scusata e ha immediatamente cancellato le foto che aveva pubblicato sul suo profilo Instagram.

Il riferimento al commercio di schiavi

L’ignaro bambino indossava un asciugamano sui fianchi e aveva il corpo colorato con una vernice marrone, dalla testa ai piedi. Una catena gli passava lungo il collo e gli legava i polsi, mentre un’altra gli legava le caviglie. A completare il travestimento, delle finte ferite di frusta sulla schiena.

Compresa la gravità della situazione, la donna ha subito rimosso le foto del travestimento dal profilo Instagram.

Il giorno seguente, su un profilo aziendale, è comparsa una dichiarazione di scuse, attribuibile a Sabrina Flor: “Chiedo perdono. Non era mia intenzione offendere nessuno. Sono dispiaciuta per quanto successo”. La donna ha comunque precisato di essere stata sottoposta a minacce e commenti cattivi.

Il Colegio Cei, la scuola frequentata dal ragazzo, ha fortemente criticato la scelta della madre, precisando di essere contraria a qualsiasi pratica che promuova la schiavitù. “La scelta del costume per la partecipazione di Halloween, fatta dalla famiglia dello studente, ha toccato una ferita storica del nostro paese” recita il comunicato diramato dalla scuola.

Nata in provincia di Lodi, classe 1995, è laureata in "Scienze Umanistiche per la Comunicazione" all’Università Statale di Milano. Collabora con Notizie.it.


Contatti:

Scrivi un commento

1000

Contatti:
Antonella Ferrari

Nata in provincia di Lodi, classe 1995, è laureata in "Scienze Umanistiche per la Comunicazione" all’Università Statale di Milano. Collabora con Notizie.it.

Leggi anche