×

Cile, terremoto M.6.2: fuga di massa dalle spiagge

Un terremoto di magnitudo 6.2 ha colpito il nord del Cile, vicino alla città costiera di Iqique, conosciuta meta turistica.

Terremoto Cile 768x428

Un potente terremoto ha colpito il nord del Cile, nella zona della città costiera di Iqique. La scossa, che ha raggiunto magnitudo 6.2, ha creato il panico tra la popolazione, che per paura di uno tsunami è fuggita in massa dalle spiagge.

Il sisma è stato registrato alle 7.19 (ora locale) del pomeriggio di giovedì 1 ottobre 2018, quando in Italia erano le 23.17.

Terremoto Cile01 374x478

Epicentro nella zona di Iquique

Secondo quanto rilevato dallo United States Geological Survey (USGS) la frattura della crosta terrestre è avvenuta a 91Km di profondità, e l’epicentro della scossa è stato 118 Km a nordest della città di Iquique.

Dalle prime informazioni non si rilevano morti causati dal terremoto, che ha però comunque causato il crollo di alcune abitazioni rurali. Le autorità non hanno emesso l’allarme tsunami, che fortunatamente infatti non si è verificato.

Interrotti alcuni collegamenti stradali

Secondo alcune testimonianze il sisma ha innescato svariate frane lungo la costa, e ha causato l’interruzione di alcune strade. La città di Camina, situata a 38Km dall’epicentro, risulta infatti isolata a causa del crollo di alcuni massi sull’unica strada di accesso.

Terremoto Cile02 269x478

Tutta l’area costiera nei dintorni della città di Iquique è una zona a forte vocazione turistica, grazie alle ampie spiagge e al clima mite. Secondo le informazioni fornite dai soccorsi cileni in alcune aree rurali dell’area sono interrotte luce e fornitura d’acqua. La scossa si è avvertita anche nei paesi vicini: segnalazioni sono infatti arrivate anche da cittadini di Bolivia e Perù. Il Cile è parte di quella che è comunemente definita la regione del cosiddetto “cerchio di fuoco”. Area così soprannominata perché una delle zone a maggiore rischio sismico del pianeta.

Nel 2015 infatti un potente terremoto di magnitudo 8.3 ha colpito l’area, provocando enormi danni, oltre che uno tsunami, con onde che hanno raggiunto i 4.5 Metri di altezza

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Leggi anche

Contents.media
Ultima ora