Colombia, esplosione nella sede della procura: torna il terrore a Cali
Investi in Notizie.it e diventa editore del tuo giornale 🚀
Colombia, esplosione nella sede della Procura di Cali
Esteri

Colombia, esplosione nella sede della Procura di Cali

esplosione colombia cali

Esplosione in Colombia, nella sede della procura di Cali. Esclusa la pista dell'attentato terroristico, la polizia indaga sulle cause.

Esplosione nella capitale del narcotraffico colombiano. Pare che un ordigno sia detonato all’interno di un palazzo nel centro di Cali, nella sede della Procura della città. Le autorità avvertono che “non si tratta di esplosivo e granate come è stato diffuso nelle ultime ore”. Ed è anche esclusa anche la pista dell’attentato terroristico per un episodio che ha riportato la Colombia ai tempi del terrore delle guerre tra governo e narcos. Secondo la polizia che indaga sull’esplosione, la detonazione sarebbe stata causata dalla cattiva manipolazione di materiale esplosivo immagazzinato nel deposito del palazzo di giustizia perché parte delle prove di alcune investigazioni. Le prime immagini diffuse dal corpo di Polizia di Cali mostrano una colonna di fumo che si propaga dal secondo piano del palazzo.

esplosione cali colombia palazzo procura

Esplosione nel centro di Cali: cinque feriti

Testimoni affermano di aver udito tre diverse detonazioni, che in pochi secondi hanno scatenato il panico generale all’interno e all’esterno dell’edificio, che è stato interamente evacuato.

Altri report indicano che alcuni dei funzionari all’interno del palazzo governativo sono rimasti inizialmente intrappolati ai piani più alti nella concitata fuga d’emergenza. È El Pais a rendere note le prime notizie dettagliate sull’esplosione. Nelle foto pubblicate dal quotidiano spagnolo anche le immagini delle persone evacuate. Nessuno è stato coinvolto in maniera grave dalle esplosioni. Alberto José Hernández, direttore “rischi ed emergenze “del corpo dei vigili del fuoco di Cali, ha parlato, lo riporta sempre El Pais, di cinque feriti lievi, soccorsi dalle tre ambulanze presenti sul posto, per “crisi nervosa e inalazione di fumo”.

© Riproduzione riservata

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche