Si opera al naso ma anestesia è sbagliata: 36enne in coma
Si opera al naso ma anestesia è sbagliata: 36enne in coma
Esteri

Si opera al naso ma anestesia è sbagliata: 36enne in coma

anestesia

In Messico una donna è entrata in coma dopo che le è stata effettuata l'anestesia. La 36enne ha subito gravi lesioni cerebrali.

Laura Avila vive negli Stati Uniti ma si è rivolta ad una clinica del Messico per sottoporsi ad un’operazione al naso. L’anestesia però raggiunge il cervello della donna e le causa gravi lesioni neurologiche. Attualmente la 36enne è ancora in coma. I medici hanno consigliato di interrompere il supporto vitale ma la famiglia si oppone.

In coma dopo l’anestesia

“I medici le hanno fatto l’anestesia alla colonna vertebrale, ma invece che scorrere attraverso il suo corpo, è andata nel suo cervello” racconta Angie Avila alla Abc 7 News. La sorella infatti ha subìto gravi danni neurologici dopo essersi sottoposta ad un’operazione. Laura Avila, 36 anni, ha avuto infatti un arresto cardiaco di quattro minuti mentre si trovava in sala operatoria. La donna, che vive in Texas, si era rivolta ad una clinica di Juarez, in Messico, per un intervento al naso.

Subito dopo l’operazione, il 20 ottobre 2018, a Laura Avila è stato indotto il coma farmacologico per prevenire ulteriori danni al cervello causati dalle complicazioni subite per un’anestesia sbagliata.

Successivamente i medici hanno ridotto i medicinali per far uscire la 36enne dallo stato di incoscienza ma finora non si è ancora risvegliata. Fino a quel momento non è possibile dire concertezza se le lesioni cerebrali saranno permanenti, e neppure la loro effettiva gravità.

Nonostante questo, i medici dell’ospedale hanno consigliato alla famiglia di Laura Avila di interrompere il supporto vitale (nutrizione e respirazione). I familiari della donna hanno rifiutato, e dopo sei giorni in terapia intensiva in Messico la 36enne è stata riportata negli Stati Uniti. Angie Avila ha aperto una petizione su GoFundMe per chiedere a tutti un sostegno economico, viste le spese mediche e processuali che dovranno affrontare nel prossimo futuro. A chi non può donare dei soldi, la sorella di Laura Avila chiede invece preghiere per colei che considera come una “seconda mamma”.

© Riproduzione riservata

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche

Burberry The Beat For Men - Tester
15 €
Compra ora