×

Arabia Saudita, attiviste torturate in carcere: la denuncia

Condividi su Facebook

Alcune attiviste saudite sarebbero state torturate in carcere. A denunciarlo è Amnesty International.

donne saudite

Amnesty International ha raccolto le testimonianze di alcuni difensori dei diritti umani. Alcune attiviste sarebbero state frustate e torturate con scariche elettriche dopo essere state arrestate per aver manifestato contro il divieto di guida. Teatro delle torture è il carcere di Dhahban, dove sono state portate senza essere processate.

Stando alle testimonianze, una delle attiviste sarebbe stata molestata dall’agente che si stava occupando del suo interrogatorio. Molte di loro non sono più in grado di camminare correttamente a causa delle lesioni riportate.

Campagna arresti in Arabia

Nel 2017 l’Arabia Saudita ha condotto una durissima campagna di arresti contro intellettuali e attivisti per i diritti umani. “A poche settimane dall’omicidio di Jamal Kashoggi queste drammatiche denunce, se confermate, costituirebbero un vergognoso esempio di violazione dei diritti umani da parte delle
autorità saudite” ha detto la direttrice delle ricerche sul Medio Oriente di Amnesty International, Lynn Maalouf.

“Riteniamo le autorità saudite direttamente responsabili dell’incolumità di queste donne, private ingiustamente della libertà solo per aver espresso le loro opinioni pacificamente” ha concluso la donna.

Tra le attiviste fermate ci sono la 29enne Loujain al-Hathloul, arrestata perché a favore della revoca del divieto di guida, e Aziza Al-Yousef battutasi per anni per i diritti delle donne saudite.

Le testimonianze dei parenti

Alcuni parenti delle attiviste arrestate avrebbero accettato di collaborare e testimoniare.

Secondo quanto riferito dai famigliari, le donne sarebbero vittime di molestie sessuali, scosse elettriche e fustigazioni. Durante i colloqui “non riuscivano a reggersi in piedi e avevano tremori incontrollabili”. Sui loro corpi erano visibili i segni delle torture subite.

Nata in provincia di Lodi, classe 1995, è laureata in "Scienze Umanistiche per la Comunicazione" all’Università Statale di Milano. Collabora con Notizie.it.


Contatti:
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Contatti:
Antonella Ferrari

Nata in provincia di Lodi, classe 1995, è laureata in "Scienze Umanistiche per la Comunicazione" all’Università Statale di Milano. Collabora con Notizie.it.

Leggi anche

Entire Digital Publishing - Learn to read again.