India, medico ubriaco in sala parto: muore mamma e neonata
India, medico ubriaco in sala parto: muoiono mamma e neonata
Esteri

India, medico ubriaco in sala parto: muoiono mamma e neonata

sala parto medico

In India una donna di 22 anni è morta durante il parto. Dopo poche ore, è deceduta anche la bambina venuta al mondo. Arrestato un medico.

Dramma della malasanità nel distretto di Botad, nello Stato di Gujarat in India. Una donna di 22 anni, Kaminiben Chanchiya, è morta dopo aver dato alla luce una bambina. A finire in carcere un medico, il dott. P J Lakhani, accusato di essere entrato in sala parto completamente ubriaco.

Arrestato medico per negligenza

La tragedia è avvenuta lunedì 26 novembre 2018. Quando a Kaminiben Chanchiya, 22 anni, le si sono rotte le acque, i familiari l’hanno portata nell’ospedale di Sonawala, città indiana a circa 160 chilometri da Botad. Appena arrivata al nosocomio, la donna è stata affidata alle cure del dott. P J Lakhani. Quando però la 22enne è entrata in sala parto la situazione è precipitata. Kaminiben Chanchiya è morta infatti mentre dava alla luce la sua bambina. La neonata, invece, è deceduta poche ore dopo il parto.

I familiari della vittima hanno immediatamente puntato il dito contro il medico, accusato di negligenza come ha riferito il commissario della polizia Harshad Mehta.

“La polizia ha scoperto che il dott. P J Lakhani era ubriaco mentre era in servizio. In base alle norme del Prohibition Act, il medico è stato quindi arrestato nella giornata di martedì. Un suo campione di sangue è stato inviato in laboratorio dove verranno effettuati i test per verificare il tasso alcolemico”, spiega il commissario Mehta. Atteso anche il referto dell’autopsia effettuata sul corpo di Chanchiya, per capire che cosa è andato storto in sala parto e le cause esatte che hanno portato al decesso della donna.

© Riproduzione riservata

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche