> > USA, moglie dell'allenatore fa sesso con allievo del marito

USA, moglie dell'allenatore fa sesso con allievo del marito

USA, sesso con allievo minorenne

"Ha goduto con me" ha dichiarato Kelsey McCarter parlando del ragazzo minorenne che ha sottoposto a ripetute violenze sessuali.

Kelsey McCarter, donna statunitense di ventinove anni, è stata condannata a tre anni di carcere per abusi e violenze sessuali su minore nel Tennessee.

Secondo le ricostruzioni degli inquirenti la donna avrebbe ripetutamente violentato un ragazzo della squadra giovanile di calcio allenata dal marito, quando questi non aveva ancora raggiunto la maggiore età. Nelle testimonianze lasciate da Kelsey McCarter si evince che la donna fosse consapevole del gesto, ma che non ne cogliesse la natura violenta. “Ha goduto con me” ha dichiarato la donna durante l’interrogatorio.

Sesso con l’allievo del marito, “ha goduto”

Secondo quanto sostiene l’avvocato difensore di Kelsey McCarter la vittima era, almeno apparentemente, consenziente e la donna non avrebbe avuto elementi per percepire le sue azioni come un atto violento. “Per sua stessa ammissione nella denuncia (il ragazzo, ndr) desiderava e manteneva la relazione sessuale con la signora McCarter per ricavarne un godimento personale, inizialmente per prolungare la sua permanenza nella residenza dei McCarters e quindi per assicurarne il ritorno.

Era ragionevole per la signora McCarter credere che (il ragazzo, ndr) desiderava essere coinvolto sessualmente con lei e che partecipava volentieri alla loro relazione sessuale” ha spiegato l’avvocato Doug Trant. Tali dichiarazioni arrivano nonostante l’ammissioni di colpevolezza per sei capi d’accusa da parte di Kelsey McCarter.

Sembra infatti che il ragazzo vittima di violenza abbia abitato per un periodo a casa dei McCarter insieme alla madre. Questo perché la madre dei due giovani stava attraversando un periodo di “problemi domestici“.

Una volta tornato a casa, il ragazzo avrebbe cercato di farsi riaccogliere in casa della sua carnefice sottomettendosi ai rapporti sessuali con la donna. Ciononostante la ventinovenne è stata condannata e riconosciuta colpevole.