×

Cina, bambino di 7 anni torturato per mesi dalla matrigna

Terribile storia da Hebei: la donna avrebbe provocato ustioni ai genitali del bambino con la candeggina.

Cina, matrigna sevizia un bimbo di 7 anni
Bimbo seviziato dalla matrigna in Cina

Sembra la trama di un film dell’orrore e invece, purtroppo, è un tremendo fatto di cronaca. A Hebei (provincia del nord della Cina) un bambino di 7 anni è stato torturato dalla matrigna e i particolari sono davvero spaventosi. La donna, secondo quanto riferisce Fanpage, avrebbe seviziato il bambino in diversi modi.

Gli avrebbe provocato ustioni ai genitali con la candeggina e addirittura, legandogli un elastico intorno al pene, non gli avrebbe consentito di urinare. Le ustioni presenti nello stomaco del piccolo dimostrerebbero poi che la vittima sarebbe stata pure obbligata a bere la candeggina.

La segnalazione

La storia andava avanti con ogni probabilità da alcuni mesi: in precedenza il bambino abitava nella casa dei nonni e in seguito aveva cambiato casa andando a vivere con il padre e la sua nuova moglie.

Avrebbero avuto inizio da quel momento le torture, venute alla luce a scuola: gli insegnanti si sono accorti delle ustioni sul corpo del bimbo e hanno immediatamente avvertito il padre (a quanto pare ignaro di tutto). Nel frattempo il piccolo è stato ricoverato in ospedale: al momento non è chiaro quali siano le sue condizioni e quanto tempo servirà per una piena guarigione (non vanno sottovalutate le conseguenze psicologiche). Le forze dell’ordine stanno indagando più a fondo per conoscere meglio i contorni della vicenda e per accertare tutte le responsabilità del caso, anche degli altri adulti che sono entrati in contatto con il ragazzino.

La storia ha avuto un’ampia eco sui mezzi di informazioni non soltanto locali.

Contents.media
Ultima ora