×

Poliziotto uccide moglie, figlia e nipote poi si suicida

Un poliziotto ha compiuto un triplice omicidio per poi rivolgere l'arma contro sè stesso. Nel 2009 era stato premiato come agente dell'anno.

triplice omicidio

L’uomo ha prima ucciso la compagna, Theresa, nella loro casa, poi ha fatto irruzione nell’appartamento della figlia Courtney dove ha ucciso lei e la nipotina Londyn di sei anni. Dopo il triplice omicidio, il poliziotto ha avvertito i colleghi confessando loro il delitto appena compiuto.

L’uomo ha poi rivolto la pistola verso sé stesso e si è tolto la vita. Una vera e propria strage familiare, avvenuta nella contea di Hillsborough, in Florida occidentale.

Premiato come agente dell’anno

Come riportato da Abc Action News, l’assassino è Terry Strawn, un poliziotto 58enne che nel 2009 aveva ricevuto il premio come agente dell’anno nel proprio dipartimento. Per compiere l’omicidio, l’uomo avrebbe utilizzato la pistola d’ordinanza.

Una volta sterminata la famiglia, avrebbe detto ai colleghi: “Non posso vivere senza la mia famiglia” prima di uccidersi con un colpo alla testa. Quando la Polizia è arrivata sul luogo della strage, l’uomo era all’interno della sua auto già privo di vita.

Poliziotto esperto

A detta di colleghi e superiori, Strawn era uno dei poliziotti più esperti e valorosi della contea. Negli ultimi tempi però aveva avuto una serie di problemi psicologici ed era stato sospeso dal servizio.

Sembra che alla base di questi disturbi ci fossero dei problemi finanziari della famiglia. A seguito dei test psicologici di rito, Terry era stato reintegrato solo pochi mesi prima di compiere l’orrenda strage. Durante il tempo intercorso tra l’omicidio e il suicidio, l’uomo era rimasto in contatto con i colleghi via radio, spiegando loro il motivo del drammatico gesto: “I miei problemi economici e di salute sono insormontabili”.

Contents.media
Ultima ora