×

Bimbo nel bosco con fratture e metanfetamina in circolo

Quando il piccolo Bradley è stato ritrovato aveva una gamba spezzata, una frattura alla scatola cranica e metanfetamina in circolo nel sangue

Metanfetamina
Metanfetamina

Un’incapacità genitoriale e una situazione di grave degrado familiare hanno spinto un giovane padre a un gesto folle e inconcepibile. Brandon Michael Blouin ha abbandonato nel bosco il suo bambino di appena un anno. Quando il piccolo Bradley è stato trovato dalla polizia aveva una gamba spezzata, una frattura alla scatola cranica e metanfetamina in circolo nel sangue.

Il padre, 26 anni, è stato arrestato e andrà in processo ad aprile 2019.

Oregon, bimbo abbandonato nel bosco

Secondo una prima ricostruzione degli inquirenti, l’uomo e la sua ex fidanzata, nonché mamma del piccolo Bradley, vivevano in un’auto ai margini della foresta. Poi sembrerebbe che Katelin, la madre, abbia deciso di andarsene. Così Brandon l’ha inseguita con il bimbo in braccio. Non trovandola, sembrerebbe abbia deciso di lasciare il suo piccolo per terra.

Quindi avrebbe continuato da solo nell’inseguimento. Il bimbo è rimasto da solo almeno sei ore durante la notte con le temperature calate a picco. In più sembra che il padre avesse rapito il bambino dalla custode legale, la nonna materna, che vive in West Virginia. L’uomo era già schedato per altri tipi di violenze. La folle vicenda è avvenuta in Oregon, negli Usa.

Il problema dei bimbi abbandonati è una piaga mondiale.

L’abbandono è il male del XXI secolo, una vera forma di schiavitù moderna che priva milioni di bambini della libertà di essere figli. E sono i numeri a dimostrarlo impietosamente. Infatti, ogni anno i minori abbandonati crescono in modo esponenziale.

Contents.media
Ultima ora