×

Filippine, frane e inondazioni: almeno 45 vittime

Una tempesta tropicale si è abbattuta sulle Filippine: almeno 45 morti e 11 dispersi. Il Paese è stato colpito anche da un violento terremoto.

Filippine, frane e inondazioni
Filippine, frane e inondazioni

Sono almeno 45 le vittime delle frane e delle inondazioni che hanno colpito le Filippine. Forti piogge si stanno riversando nella parte orientale dell’arcipelago asiatico. Le autorità di Bicol, la regione più colpita dal maltempo, hanno registrato sedici vittime nella località di Camarines Sur.

Altre tredici persone hanno perso la vita ad Albay. Secondo la polizia locale, sono sette le vittime a Masbate, sei a Sorsogon e tre a Camarines Norte. Altre undici persone risultano disperse. Sette di loro sono intrappolate sotto una valanga nella città di Twi. La tempesta tropicale (uno dei numerosi cicloni che colpiscono l’arcipelago ogni anno) si è formata in poche ore in un’area di bassa pressione. Si è originata nel Pacifico e ha toccato terra nella notte di sabato 29 dicembre.

Il maltempo ha causato inondazioni, smottamenti e black-out. Le autorità hanno disposto la chiusura di porti e aeroporti.

Filippine, terremoto M 7.1

Il 29 dicembre un terremoto di magnitudo 7.1 ha fatto tremare la terra nelle Filippine meridionali. Le autorità hanno immediatamente diramato un allarme tsunami, ma lo hanno revocato rapidamente. Per ragioni di sicurezza, gli esperti hanno comunque invitato la popolazione a mantenersi a debita distanza dalle coste.

L’epicentro del sisma si trova a 162 chilometri a sud-est dalla città di Govenor Generoso, nella provincia di Davao. L’ipocentro è stato localizzato in profondità, ad almeno 60 chilometri dalla superficie terrestre. I dati relativi alla scossa sono stati forniti dagli scienziati dell’Istituto di vulcanologia e sismologia di Manila.

Contents.media
Ultima ora