×

Bangladesh, elezioni funestate dalla violenza: 16 morti

In Bangladesh vince l'allenza della premier Sheikh Hasina. L'opposizione non accetta il risultato e denuncia: "Elezione farsesca".

Elezioni in Bangladesh, 16 morti. Vince Hasina
Elezioni in Bangladesh, 16 morti

Elezioni in Bangladesh funestate dal sangue e dalla violenza. Come riporta l’Ansa 16 persone hanno perso la vita negli scontri verificatisi nel Paese del sud-est asiatico. Non è bastata a mantenere l’ordine la presenza di 600.000 addetti alla sicurezza. Più di 50 segnalazioni di intimidazioni ai seggi sono state inviate all’Associated Press da parte di simpatizzanti dell’opposizione.

La vittoria della premier Hasina

Il voto in Bangladesh ha visto il netto successo della premier Sheikh Hasina. L’alleanza della Lega popolare bengalese da lei guidata ha infatti conquistato 288 seggi in Parlamento secondo quanto reso noto dal segretario della commissione Helal Uddin Ahmed. Il Partito Nazionale dell’ex presidente H.M.Ershad ha ottenuto 20 seggi e l’alleanza dell’opposizione dell’avvocato Kamal Hossain sette.

La Hasina si prepara dunque a guidare il suo terzo governo consecutivo: negli ultimi dieci anni, ricorda l’Ansa, nei confronti del suo esecutivo non sono mancate accuse di arresti di massa, sparizioni e uccisioni extragiudiziali.

La protesta dell’opposizione

L’opposizione non ha comunque accettato il verdetto delle urne. Per Kamal Hossain si è trattato di un’elezione “farsesca”: da qui la richiesta di nuove consultazioni gestite da un “governo apartitico”. Prima del voto la coalizione d’opposizione aveva del resto espresso il timore che molte persone non si recassero ai seggi per il clima di violenza e a causa dell minacce. Due candidati (Zahiruddin Swapan e Farid Ahmed) hanno denunciato l’impossibilità di portare a termine la campagna elettorale.

Giorgio Meroni, nato a Milano nel 1984. Dopo la laurea triennale e magistrale in "Lettere moderne", frequenta un master in giornalismo, sua grande passione fin dall'adolescenza. Diventa giornalista professionista nel 2014. Segue con interesse la politica, lo sport e il mondo della tv. Grande tifoso del Milan.


Contatti:

Contatti:
Giorgio Meroni

Giorgio Meroni, nato a Milano nel 1984. Dopo la laurea triennale e magistrale in "Lettere moderne", frequenta un master in giornalismo, sua grande passione fin dall'adolescenza. Diventa giornalista professionista nel 2014. Segue con interesse la politica, lo sport e il mondo della tv. Grande tifoso del Milan.

Leggi anche