×

Esplosione in un condominio in Russia: 3 morti e 79 dispersi

Una fuga di gas ha provocato una forte esplosione in un condominio nella città di Magnitogorsk, negli Urali meridionali: almeno 3 le vittime

Russia, esplosione in condominio
Russia, esplosione in condominio

Tre persone sono morte e 79 risultano ancora disperse a causa dell’esplosione in un condominio in Russia. Tra le vittime ci sarebbe anche un bambino. Il tragico evento si è verificato nella città industriale di Magnitogorsk, negli Urali meridionali. Secondo le prime ricostruzioni, la deflagrazione sarebbe stata provocata da una fuga di gas avvenuta ai piani superiori dell’edificio.

I soccorritori hanno raccontato che il palazzo è collassato “come un castello di carte”, mentre i residenti tentavano in ogni modo di allontanarsi. Il presidente russo Vladimir Putin ha inviato sul luogo del disastro il ministro per le Emergenze, Yevgeny Zinichev. Il capo del Cremlino ha inoltre incaricato il ministro della Salute, Veronica Skvortsova, di fare tutto ciò che è in suo potere per aiutare i feriti e le loro famiglie.

Esplosione in condominio, le testimonianze

Intorno alle 4 di notte, ora locale, un’esplosione ha provocato un incendio alla sommità dell’edificio e il conseguente crollo di sette dei piani superiori. Gli appartamenti danneggiati sarebbero almeno 48, per un totale di 110 residenti. “Ho bagnato un panno e l’ho dato ai miei figli, dicendo loro di usarlo come maschera”, ha raccontato una donna. “Poi li ho fatti vestire rapidamente e ho recuperato alcuni documenti.

Siamo usciti tra le macerie. Un’intera parte dell’edificio non esisteva più”. Un altro sopravvissuto, il cui appartamento si trova al quarto piano, ha riferito di essersi svegliato a causa di un forte rimbombo. “Tutte le finestre dell’appartamento sono andate in frantumi. C’era un intenso odore di bruciato. Ho sentito i vicini urlare, così ho svegliato i miei bambini e abbiamo lasciato l’abitazione. Un uomo ci ha aiutato a uscire.

I vigili del fuoco erano già al lavoro”.

Resta alta la preoccupazione per le decine di persone ancora intrappolate all’interno. “Sembra improbabile che ci siano sopravvissuti nell’edificio”, ha commentato un testimone oculare. George, un uomo residente nella zona, ha raccontato: “Sono andato a lavorare presto questa mattina. Ho sentito un rumore fortissimo e tutto ha iniziato a tremare“.

Contents.media
Ultima ora