Investi in Notizie.it e diventa editore del tuo giornale 🚀
Diventa socioInvesti e diventa socio di Notizie.it 🚀
Terrorismo, individuata la vedova bianca: uccise 400 persone
Esteri

Terrorismo, individuata la vedova bianca: uccise 400 persone

vedova bianca individuata
vedova bianca individuata

Il suo nome è Samantha Lewthwaite e si starebbe nascondendo nello Yemen. E' collegata all'attentato di Londra del 7 luglio 2005.

Si stringe il cerchio attorno a Samantha Lewthwaite, la vedova bianca ritenuta la responsabile di almeno 400 morti in tutto il mondo. L’Interpol ha emanato un mandato di cattura. Si nasconderebbe nello Yemen, protetta dalla rete terroristica Al-Shabaab. E’ stata collegata con gli attentati di Londra del 2005, e con attacchi in Kenya e Somalia.

Individuata la vedova bianca

E’ conosciuta come vedova bianca, ma il suo nome è Samantha Lewthwaite. Ha 35 anni, britannica ed è la sposa di uno dei terroristi suicidi che il 7 luglio 2005 hanno scatenato il terrore su Londra con una serie di attentati che uccisero 52 persone e ne ferirono 700. Samantha Lewthwaite è stata individuata come la responsabile di almeno 400 morti in tutto il mondo. La donna sarebbe nascosta in Yemen, protetta dalla rete terroristica globale Al-Shabaab. Lewthwaite non solo è un membro attivo, ma è una delle menti dell’organizzazione. Pare che Samantha si sia trasferita in Medio Oriente dopo aver organizzato attentati sanguinari in Kenya e Somalia.

La donna è madre di 4 bambini – sono figli di tre uomini diversi, tutti jihadisti – e si sarebbe sottoposta alla chirurgia estetica per alterare il suo aspetto e diventare meno riconoscibile. L’Intelligence britannica sostiene che recentemente ha visitato Dubai e si teme la preparazione di altri attentati terroristici su Londra.

Emesso mandato di cattura

L’Interpol ha emesso un mandato di cattura per Samantha Lewthwaite. “Lei rimane il nostro obiettivo Numero 1 e crediamo che la rete si sta finalmente chiudendo. La prenderemo“, hanno promesso gli inquirenti britannici. “Lo Yemen è un focolaio per il reclutamento di Al-Shabaab e la sua situazione politica caotica dà un vantaggio ai terroristi in fuga come lei”. Il mandato di cattura e stato emesso dopo il collegamento tra la vedova bianca e l’attacco del Westgate Mall del 2013 in Kenya, durante il quale persero la vita 71 persone – tra cui 5 britannici – e circa 200 rimasero feriti. Ma i capi della sicurezza l’hanno anche collegata al massacro di 148 persone da parte di uomini armati in un’università nel 2015.

Nello Yemen, Samantha Lewthwaite ha reclutato donne kamikaze pagandole 300 sterline, oltre ad aver mandato a morte bambini kamikaze di soli 15 anni, pompati di eroina.

© Riproduzione riservata

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche