×

USA, abusa di una 15enne in un istituto psichiatrico

Condividi su Facebook

Un uomo di 49 anni, dipendente in un ospedale psichiatrico, ha abusato di una paziente di soli 15 anni. Ora rischia dai 4 ai 15 anni di carcere.

Negli Stati Uniti, un dipendente di un istituto psichiatrico ha approfittato della fragilità psichica di una sua paziente 15enne per abusare di lei; la cosa sarebbe andata avanti anche una volta che la ragazza è uscita dalla struttura, per andare a frequentare una scuola speciale. Una volta scoperto, l’uomo è stato immediatamente sospeso dall’ospedale, e sarà soggetto ad una pesante condanna penale.

Violenza sessuale in un istituto psichiatrico

Un ex dipendente di un istituto psichiatrico in Vermont, USA, è stato accusato di aver abusato di una ragazzina di soli 15 anni, paziente all’interno dello stesso istituto nel quale Robert Havens, questo il nome del pedofilo, lavorava. Sarebbe stato proprio durante la permanenza della ragazzina all’interno dell’ospedale privato, che tra i due è nata la relazione di carattere sessuale.

L’abuso sessuale avrebbe avuto luogo già nel marzo 2017. Quando poi la ragazza ha lasciato la struttura, per frequentare una scuola speciale del Massachusetts, avrebbe raccontato alla madre di Havens. E’ da qui che sono scattate le indagini nei confronti dell’uomo.

La ragazza ha mentito alla madre

Robert Havens è stato sospeso dalla struttura in cui lavorava non appena sono venute alla luce le accuse, confermate in ottobre in tribunale. Il 49enne è risultato colpevole di violenza sessuale nei confronti di una minore di 16 anni, comportamenti libidinosi con minore e interferenze nella giustizia. Dopo l’uscita dall’istituto della ragazza, lei e Havens si sarebbero frequentati per altri 4 mesi. La madre della ragazza afferma che questa inizialmente non era consapevole dell’abuso che stava subendo; infatti, sentendosi responsabile dell’accusa caduta su Havens, aveva timore dell’uomo.

Questi si presentava in macchina dalla ragazza per passarla a prendere: la figlia diceva alla madre che si trattava del padre di una sua amica, che aveva conosciuto nell’istituto. L’uomo non si faceva mai vedere dalla madre e, infatti, non appena lo ha visto in faccia, lo ha riconosciuto come uno dei dipendenti della struttura psichiatrica. Ora Havens rischia dai 4 ai 15 anni di carcere.


Contatti:

Scrivi un commento

1000

Contatti:

Leggi anche