×

Mostra la pistola su Snapchat: uccide l’amico e poi si spara

Tragedia di Capodanno negli USA. Un 15enne posta su Snapchat un video mentre maneggia una pistola e per errore uccide l'amico. Disperato, si suicida.

pistola 768x447

“È molto triste. Mio figlio andava a lezione con loro e ha ricevuto questo video pochi attimi prima della tragedia”, racconta ai media locali il padre di un amico di Devin Hodges e Chad Carless. I due ragazzi sono morti a Lawrenceville, in Georgia, poco prima di festeggiare il Capodanno.

I due giovani si erano radunati con altri amici in un capannone e ciò che pensavano potesse essere solo una bravata si è trasformata in un omicidio-suicidio.

Armato su Snapchat

Devin Hodges, 15anni, ha infatti ad un certo punto tirato fuori una pistola brandendola contro chi lo riprendeva. Il video è stato poi postato e fatto girare su Snapchat. Chi lo ha ricevuto però non ha fatto in tempo a chiamare la polizia.

Pochi istanti dopo a Devin è partito infatti un colpo in maniera accidentale. Il proiettile ha ferito così l’amico 17enne Chad Carless, seduto accanto al 15enne nel piccolo capannone.

I soccorsi sono stati chiamati immediatamente ma purtroppo per il ragazzo non c’è stato niente da fare, morto poco prima che sopraggiungessero di medici. Devin Hodges non ha aspettato però l’arrivo delle forze dell’ordine. Probabilmente preso dal panico, il ragazzo è stato visto correre in un giardino vicino, tra due case.

Poi si è udito un secondo colpo d’arma da fuoco.

Sconvolto per ciò che aveva fatto, Devin si è infatti tolto la vita con la stessa pistola che aveva ucciso l’amico. “I nostri pensieri sono rivolti alle famiglie di entrambi questi giovani” scrive in una nota il Dipartimento di polizia di Gwinnett.

Contents.media
Ultima ora