×

Saddam Hussein: l’ultimo messaggio all’Iraq prima della morte

Prima di morire, Saddam Hussein ha rivolto al popolo iracheno un ultimo messaggio. Per la prima volta la figlia Raghad lo rende pubblico.

Saddam Hussein

Il 30 dicembre 2018 cadeva il 12esimo anniversario della morte dell’ex presidente dell’Iraq Saddam Hussein, condannato alla pena capitale per ordine dell’allora primo ministro Nouri al-Maliki. Su Twitter Raghad Hussein ricorda il padre e diffonde per la prima volta l’ultimo messaggio che il dittatore ha rivolto al popolo iracheno, quattro giorni prima della sua esecuzione avvenuta per impiccagione davanti agli occhi del mondo intero.

Saddam Hussein e l’Iraq

“Oh popolo onesto, affido te e la mia anima al Signore misericordioso, che non delude mai il credente sincero… Dio è grande”. Sono queste le ultime parole pronunciate da Saddam Hussein per il popolo iracheno. A diffonderle nel giorno del 12esimo anniversario della morte del dittatore è stata la figlia Raghad Hussein.

Raghad Hussein attualmente vive in Giordania, da quando gli Stati Uniti hanno invaso l’Iraq nel 2003, tre anni prima quindi dell’esecuzione del presidente dell’Iraq.

Il messaggio, postato su Twitter, porta la firma “Saddam Hussein, Presidente della Repubblica e il Comandante in Capo delle Forze Armate”.

Nei primi giorni di gennaio 2019, la figlia di Saddam Hussein ha poi pubblicato una registrazione vocale in cui sostiene che il padre è stato il vero protettore del mondo arabo “dalle ambizioni espansionistiche iraniane”. Esorta inoltre gli iracheni a superare tutte quelle difficoltà, anche psicologiche, causate dall’invasione statunitense.

“Spero, cari iracheni, che la nostra visione di un Iraq più sicuro e stabile si espanderà” ha infatti sottolineato la donna.

Contents.media
Ultima ora