Investi in Notizie.it e diventa editore del tuo giornale 🚀
Diventa socioInvesti e diventa socio di Notizie.it 🚀
Shutdown, Trump: ipotesi muro in acciaio al confine col Messico
Esteri

Shutdown, Trump: ipotesi muro in acciaio al confine col Messico

shutdown

Per evitare lo shutdown Donald Trump deve convincere i Democratici a realizzare il muro di confine con il Messico. L'idea è costruirlo "made in USA".

Proseguono alla Casa Bianca le trattative per mettere definitivamente fine allo shutdown. La paralisi americana dei fondi alle amministrazioni pubbliche è stata infatti rinviata, dopo che il Senato ha varato una legge di rifinanziamento tampone che fornisce risorse agli enti fino all’8 febbraio 2019. Al centro del dibattito sempre il muro di confine con il Messico. Ma ora Donald Trump rilancia con una nuova proposta.

Shutdown, verso l’accordo sul muro?

Il presidente americano Donald Trump ha annunciato via Twitter di aver avuto nel pomeriggio di domenica 6 gennaio 2019 un incontro con il vicepresidente Mike Pence e i leader dei Democratici in Congresso, Nancy Pelosi e Chuck Schumer. Obiettivo, tentare di trovare un accordo definitivo per la fine dello shutdown.

Il tycoon definisce il vertice “produttivo” perché “sono stai discussi molti dettagli sulla sicurezza del confine“. Trump però non intende fare un passo indietro sul muro alla frontiera con il Messico, per realizzare il quale servirebbero 5 miliardi di dollari da mettere in bilancio.

Anzi, rilancia.

Sui social il presidente USA annuncia infatti: “Stiamo pianificando una barriera di acciaio invece che di cemento. Sarà più resistente ma meno invadente”. Sembra quindi che l’accordo sul muro possa essere alle porte. Per Donald Trump l’idea di costruire un muro in acciaio sarebbe una “buona soluzione” sottolinea. E questo in particolare perché sarebbe totalmente “made in USA”. La maggiore spesa quindi ricadrebbe sul PIL americano. Un compromesso che potrebbe quindi sbloccare l’impasse.

© Riproduzione riservata

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche