Aileen Wuornos, la serial killer da Oscar di Charlize Theron
Aileen Wuornos, la serial killer da Oscar di Charlize Theron
Esteri

Aileen Wuornos, la serial killer da Oscar di Charlize Theron

Aileen Wuornos

E' tragica la storia di Aileen Wuornos, la serial killer condannata a morte nel 2002 divenuta celebre grazie all'interpretazione di Charlize Theron.

Aileen Carol Wuornos Pralle è stata una serial killer americana che, in Florida, uccise sette uomini tra il 1989 e il 1990. Tutte le sue vittime sono state colpite con un colpo d’arma da fuoco sparato a bruciapelo. La donna, che faceva la prostituta, si è sempre difesa sostenendo di aver agito per autodifesa. In base alla sua versione, questi uomini l’avevano violentata o avevano tentato di abusare di lei. I giudici però non credettero alla Wuornos, che fu condannata alla pena di morte. L’esecuzione capitale, tramite iniezione letale, è stata eseguita il 9 ottobre 2009.

La vita di Aileen Wuornos

La storia di Aileen Wuornos è diventata ancora più famosa dopo il film “Monster (del 2003) interpretato da Charlize Theron, nei panni della serial killer. La pellicola ripercorre la storia della donna dall’infanzia fino alla sua prima condanna per omicidio (in totale fu ritenuta colpevole di sei assassini su sette). Questo ruolo valse a Charlize Theron un Premio Oscar come migliore attrice protagonista.

Aileen è nata del 1956, da una madre single 16enne, Diane.

La futura serial killer non ha mai conosciuto il padre, da cui Diane si separò dopo appena due anni di matrimonio. A Leo Dale Pittman, incarcerato al momento della nascità di Aileen per crimini sessuali contro i bambini, fu diagnosticata la schizofrenia. Nel 1969 si suicidò in prigione, impiccandosi.

Nove anni prima, nel 1960, la mamma di Aileen abbandonò i figli (Keith, fratello maggiore, era nato nel marzo 1955), adottati dai nonni. Aileen Wuornos cominciò molto presto a vendere il suo corpo. Come riporta anche Wikipedia, All’età di 11 anni si prostituiva infatti a scuola in cambio di sigarette, droga e cibo. La donna ha poi raccontato che il nonno alcolizzato l’aveva violentata e picchiata quando era bambina. A 14 anni rimase incinta di un amico del nonno. Il piccolo è nato nel 1971 e dato in adozione. La nonna poco dopo morì e a 15 anni Aileen fu sbattuta fuori di casa. Per vivere la ragazzina cominciò quindi a prostituirsi, dormendo nei boschi poco distanti la sua vecchia casa.

I delitti

I primi guai giudiziari di Aileen Wuornos iniziano nel 1974, quando ha appena 18 anni. Fu arrestata in Colorado per guida in stato di ebbrezza e per aver sparato alcuni colpi di pistola da un’auto. La donna ha avuto la possibilità di cambiare drasticamente il corso della sua vita nel 1976, quando incontrò e poi sposò il ricco 69enne Lewis Gratz Fell. Il matrimonio dura solo poche settimane, con l’ex marito che ottenne anche un ordine restrittivo nei confronti di Aileen a seguito di un’aggressione.

Poco dopo morì il fratello Keith per un cancro esofageo, dal quale ereditò 10mila dollari. Per un paio di mesi Aileen visse nel lusso. Fino al 1989 la donna si è resa invece protagonista di diversi reati, entrando e uscendo ripetutamente dal carcere.

La serie di delitti iniziano il 30 novembre 1989, con l’uccisione di Richard Mallory, 51 anni. A questi seguì l’omicidio di David Spears (il cui corpo fu ritrovato il primo giugno 1990), Charles Carskaddon (31 maggio 1990), Peter Siems (fu ritrovata la sua auto il 4 luglio 1990), Troy Burress (scomparso il 31 luglio 1990, cadavere ritrovato il 4 agosto), Charles ‘Dick’ Humphreys (ucciso l’11 settembre 1990), Walter Jeno Antonio (corpo ritrovato il 19 novembre 1990).


© Riproduzione riservata

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche