Usa, maestra trascina bambino autistico per i corridoi della scuola
Usa, maestra trascina bambino autistico per i corridoi della scuola
Esteri

Usa, maestra trascina bambino autistico per i corridoi della scuola

Usa, maestra maltratta bambino autistico
Usa, maestra maltratta bambino autistico

Una maestra del Kentucky è stata accusata di aver trascinato un bambino autistico di 9 anni per i corridoi: il video è stato diffuso dalla madre.

Scandalo in una scuola del Kentucky, dove una maestra è stata accusata di maltrattamenti dopo la pubblicazione di un video che la mostra mentre trascina un bambino autistico di 9 anni per i corridoi della scuola. Il bambino è stato trascinato per i polsi, mentre scivolava sulla schiena o sulle ginocchia. L’episodio è avvenuto alla Wurtland Elementary School, un istituto appartenente al Greenup County School District. L’insegnante è stata licenziata dopo più di due mesi dalla diffusione del video. Il sovrintendente scolastico, Sherry Horsely, ha dichiarato che “la maestra è stata rimossa dalla scuola e un’inchiesta è stata aperta. Abbiamo seguito il protocollo e riportato l’incidente al Kentucky Education Standards Board”. L’insegnante deve ora rispondere dell’accusa di maltrattamenti di quarto grado, un reato minore secondo la legge americana. Si è dichiarata non colpevole.

Un'immagine dal video del maltrattamento

Bambino autistico maltrattato

Angel Nelson, la madre del bambino autistico, ha dichiarato su Facebook che il figlio è stato costretto a uscire dall’aula in seguito a una manifestazione di rabbia.

La donna ha sottolineato che il bambino è affetto da autismo, disturbo da deficit di attenzione, disturbo da stress post traumatico, ansia e depressione. Ha inoltre scarse capacità di espressione verbale ed è soggetto a frequenti crisi. L’episodio di rabbia è stato scatenato dalla richiesta dell’insegnante di continuare a lavorare, quando l’alunno aveva necessità di un momento di pausa. “Non stava facendo del male a nessuno”, ha dichiarato la madre. È impossibile verificare quanto avvenuto all’interno della classe, a causa della mancanza di telecamere di sorveglianza in quel punto della scuola.

Non sapremo mai cos’è successo dietro quella porta”, ha commentato tristemente la signora Nelson. “Mio figlio ha difficoltà a parlarne. Ciò che è certo è che il maltrattamento è avvenuto con una violenza tale da rovinargli le scarpe e rompergli le ossa”. Il bambino ha riportato fratture al polso e all’osso sacro. Oltre alle lesioni fisiche, il bambino ha riportato danni psicologici. “La maestra l’ha fatto sentire diverso, lo ha umiliato“, ha commentato la madre. “Ora mio figlio merita giustizia”.

La maestra accusata di maltrattamenti

© Riproduzione riservata

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche

Lisa Pendezza
Lisa Pendezza 2076 Articoli
Lisa Pendezza, nata nel 1994 a Milano. Laureata in Lettere con la passione per i viaggi, il benessere e la lettura, spera di riuscire a girare il mondo con una macchina fotografica in una mano e un romanzo nell'altra. Amante dei libri, si limita per ora a leggerne molti, con il sogno nel cassetto di scriverne uno.