Calciatore ubriaco si masturba in strada: scandalo nel calcio inglese
Investi in Notizie.it e diventa editore del tuo giornale 🚀
Calciatore ubriaco si masturba in strada: scandalo nel calcio inglese
Esteri

Calciatore ubriaco si masturba in strada: scandalo nel calcio inglese

calciatore

Il 22enne Gavin Whyte finisce in uno scandalo a luci rosse. In un video infatti canta e si masturba in strada. Per la Oxford United è "inaccettabile".

Ha fatto il giro del web un video che immortala il 22enne Gavin Whyte, calciatore dell’Oxford United e della nazionale dell’Irlanda del Nord, mentre cammina in strada ubriaco, cantando e mostrando i genitali in bella vista. I dirigenti della quadra di Serie C inglese sperano che ” i tifosi possano perdonarlo”.

Finisce in un video hard

“È stato un atto completamente fuori luogo, ma il ragazzo è dispiaciuto. Aveva bevuto troppo, ma è un bravo ragazzo. Raramente ho visto qualcuno più rammaricato di lui, sa che non avrebbe mai dovuto farlo. Ma che sia un calciatore o meno, questo tipo di comportamento è sbagliato. Spero che i tifosi possano perdonarlo” spiega all’Independent Karl Robinson, manager dell’Oxford United, squadra della Serie C inglese.

Un loro giocatore, Gavin Whyte, in forze anche nella nazionale dell’Irlanda del Nord, è stato infatti indagato dalla polizia per atti osceni in luogo pubblico. Il giocatore è stato infatti ripreso mentre si masturbava in strada. Nel video si vede il 22enne Whyte che, insieme ad un amico, camminano e cantano in strada con i genitali in bella vista.

“Gavin è stato filmato mentre si comporta in una maniera che è chiaramente inaccettabile per un calciatore professionista e lavoreremo con lui e la Federazione calcistica dell’Irlanda del Nord per garantire che abbia compreso la gravità del suo gesto e affinché si assuma le sue responsabilità” dichiara la Oxford United, contattata da The Independent.

Il manager Karl Robinson quindi assicura che al calciatore verrà anche offerto un “supporto psicologico e comportamentale”, affinché “lo aiuti a superare questa situazione”.

© Riproduzione riservata

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche